“Che donne forti, solo 3 dita”, ma esiste un video che smonta il negazionista

di Bufale.net Team |

“Che donne forti, solo 3 dita”, ma esiste un video che smonta il negazionista Bufale.net

“Che donne forti, persino solo 3 dita”, recita la didascalia di un’immagine che mostra due operatori sanitari mentre trasportano un corpo fuori da un’abitazione. Secondo l’autore del contenuto le due persone stanno trasportando un corpo finto, considerando la posizione delle dita che stringono il lenzuolo.

Siamo di fronte a un fotogramma di un filmato facilmente rintracciabile sul web. In primo luogo è ben evidente che i due operatori non stiano afferrando il corpo solamente con tre dita, e vi invitiamo a osservare attentamente l’immagine per notare meglio i dettagli.

La foto è stata prelevata da Getty Image ed è presente anche su altri stock professionali. A questo indirizzo troviamo l’originale. L’autore è Panyawat Boontanom ed è stata scattata a Thai Mueang, in Tailandia.

Il titolo recita: “Covid-19 Dead. Death increases every day. Staff wrapped up the dead bodies of coronavirus Covid-19”, ovvero: “Morto per Covid-19. La morte aumenta ogni giorno. Il personale ha avvolto i corpi dei morti per Coronavirus”.

Non è tutto. La foto è un fotogramma catturato da un video pubblicato dallo stesso autore e con lo stesso titolo. Lo troviamo a questo indirizzo e vi riportiamo l’anteprima con la filigrana.

 

Come potete vedere, e come è logico che sia, non vediamo “solo 3 dita” come il negazionista vuole far intendere, ma 4 braccia, e il corpo ha un certo peso che i due operatori riescono a sorreggere proprio perché uniscono le forze. 4 braccia, con le dita che stringono il lenzuolo per trasportare all’esterno il corpo. Il tentativo fallisce dal momento che il negazionista, in totale malafede, offre al suo pubblico solo una porzione della verità per non esporsi alle smentite.

Smentite che arrivano, suo malgrado, da un video presente su Getty Images che mostra una realtà ben diversa.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News