Caos su LA7 con Giuliano Cazzola: “Salvini deve andare a fare in c**o”. Polemiche a L’aria che tira

di Redazione |

Giuliano Cazzola

Arriva in questi minuti il video che ha scatenato un violento dibattito su LA7, ma anche sui social, dopo l’uscita da parte di Giuliano Cazzola, il quale ha invitato in diretta TV Matteo Salvini ad andare a fare in c***. Un’espressione volgare, fuori dagli schemi, che non può essere accettata in una trasmissione televisiva come “L’aria che tira“, in onda in pieno pomeriggio. Contestualizzando l’episodio, infatti, va sottolineato che il tutto sia avvenuto pochi minuti dopo il discorso di Salvini in aula.

A tal proposito, sempre nell’ottica di voler inquadrare il preciso momento in cui è avvenuto il fatto, Giuliano Cazzola ha detto la sua sull’ex Ministro dell’Interno nel momento in cui Salvini si è scagliato contro Conte per essersi prestato al nuovo governo composto dal Movimento 5 Stelle e dal Partito Democratico. Vi abbiamo documentato l’intera vicenda nel pomeriggio con un articolo specifico sulla vicenda. Ebbene, tra gli interventi dei due litiganti, abbiamo assistito al momento più intenso della puntata del 10 settembre a “L’aria che tira”.

Nel momento in cui pubblichiamo l’articolo, non si registrano ancora repliche ufficiali da parte di Salvini all’espressione volgare utilizzata da Giuliano Cazzola. Per chi non lo sapesse, quest’ultimo “è un politico, giornalista, economista ed ex sindacalista italiano“, come afferma Wikipedia. Tensione in studio, con alcuni ospiti pronti ad abbandonare lo studio per l’infelice uscita di Cazzola. Poco dopo, però, quest’ultimo si è scusato, evidenziando il suo disprezzo verso il leader della Lega.

Il video di Giuliano Cazzola che manda a quel paese Matteo Salvini

Passando a questioni più pratiche, LA7 ha pubblicato il video riguardante lo spezzone della puntata, consultabile tramite l’apposito link. Qualora vogliate analizzare in modo dettagliato il filmato in questione con la frase di Giuliano Cazzola nei confronti di Matteo Salvini, potete farlo con il contributo che troverete a fine articolo.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News