BUFALA Zingaro sfila il portafoglio ad un viaggiatore che si ribella e gli spappola la milza – Bufale.net

di David Tyto Puente |

BUFALA Zingaro sfila il portafoglio ad un viaggiatore che si ribella e gli spappola la milza – Bufale.net Bufale.net

bufala-rom-stazione-napoli-spappolato-milza
Il 28 gennaio 2016 il sito internet LiberoGiornale pubblica un articolo dal titolo “Zingaro sfila il portafoglio ad un viaggiatore che si ribella e gli spappola la milza“. Lo riportiamo di seguito:

NAPOLI: Un Rom già noto alle forze dell’ordine, ha perso la milza in una colluttazione con un viaggiatore napoletano in stazione a Napoli Centrale.
I fatti, sono passate le 18,00 da pochi minuti quando Gennaro Lolegno, operaio, giunge in stazione con il treno dopo un turno di lavoro. Gennaro è un pendolare e conosce bene i rischi che si corrono all’interno di certe aree metropolitane.
L’operaio esce dalla stazione come tutti i giorni, ma proprio nel mentre un Rom lo scontra, stratagemma per poter mettere mani al portafoglio. Si accorge subito del gioco e si rigira verso il malfattore colpendolo con un pugno in pieno volto.
Ma non basta, l’operaio continua ad inveire sul furfante, pugni e calci nello stomaco. Sono stati dei passanti che lo hanno bloccato. “Sembrava una furia” hanno detto i testimoni.
Immediato l’intervento delle forze dell’ordine che hanno immediatamente allertato il 118 per portare soccorso al rapinatore. Al momento per l’operaio napoletano non esiste nessuna denuncia, anche se è stato immediatamente interrogato.
Il rom invece accompagnato all’ospedale, è stato operato d’urgenza per asportargli la milza, spappolata dai colpi ricevuti.

Lo stile è quello di Senzacensura e altri siti simili come Gazzetta della Sera (che ovviamente ha ripreso tutto) o MafiaCapitale:

  1. tentativo di furto da parte di un rom o immigrato
  2. la reazione dell’eroe del giorno (l’operaio Gennaro)

Per questa volta manca la denuncia o l’arresto dell’eroe del giorno che, ironia della sorte, viene chiamato Gennaro “Lolegno” (“lo legno” – tradotto per chi non ci arriva: “lo picchio”).
Nessun riscontro dalle testate giornalistiche locali e nazionali, anche perché il sito LiberoGiornale è un sito dichiaratamente “satirico” , presente nella nostra “lista nera“,  come spiegato nel suo stesso disclaimer:
liberogiornale-satirico
Lo stesso sito che diffuse le seguenti bufale:

Ecco l’effetto di certe bufale su alcuni utenti:
commenti-esaltanti

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News