BUFALA Referendum sulle Trivellazioni annullato per brogli. Si rivota l’8 MAGGIO – bufala.net

di Shadow Ranger |

BUFALA Referendum sulle Trivellazioni annullato per brogli. Si rivota l’8 MAGGIO – bufala.net Bufale.net

bufala8Conosciamo già bene, purtroppo, il Quotidaino, parte della ricca famiglia di “siti satirici” creatori di meme ascesi (le “satire” che evolvono con sin troppa rapidità in vere e proprie bufale virali sparse per la Rete) che comprende Il Fatto Quotidaino e si esprimono sulla pagina social La Rebubblica.

Combinando l’attitudine ben nota per il Quotidaino e simili a confezionare notizie su recenti fatti di cronaca ed eventi discussi e chiacchierati con lo strumento del clickbaiting, ovvero titoli scandalosi ed interessanti a cui far seguire notizie farsesche ed inventate, non ci ha stupito trovarci, a tre giorni dal referendum sulle concessioni per l’attività estrattiva tenutosi il 17 aprile, la seguente richiesta

2016-04-20 23.54.10

Ci siamo occupati già più volte del referendum, con guide utili e segnalazioni di vario tipo. Non potevamo esimerci pertanto dal vagliare anche questa richiesta, riscontrando l’articolo del Fatto Quotidaino:

Annullato in serata il referendum sulle trivellazioni. Lo confermano tutti gli organi amministrativi quanto governativi. Secondo il giudice Martino Vellatri, si tornerà al voto domenica 8 maggio.

“Abbiamo accolto la quantità immane di ricorsi che ci sono giunti in queste ore, sono davvero tanti e abbiamo istituito una squadra speciale affinché analizzasse i fatti uno dopo l’altro. Il risultato è stato sconvolgente, i conti non tornano affatto. Adesso si dovrà rivotare a maggio assolutamente, è una questione di importanza vitale che non può essere rimandata”. Esultano tutti quelli che hanno votato “sì”, come la formazione “Trivellatuasorella” che, in questi lunghi giorni, ha tanto battagliato contro le trivellazioni e a difesa del paesaggio italiano; a parlare è stato proprio il presidente del comitato no-triv: “Tutto ciò è insopportabile, ma ce lo faremo piacere e andremo nuovamente al voto. Anzi, ora la gente voterà con più consapevolezza”.

Ma che cosa è successo? Pare che alcune schede siano state trovate in un casolare di campagna, schede che sbarravano il “sì”, un fatto gravissimo. Nel comune di San Penati Madonie, in provincia di Pescara, inoltre, i voti riportati non corrispondono al numero delle schede presenti prima del voto. Insomma non tornano i conti e si tratta di una cosa gravissima perché accaduta in molti altri luoghi dell’Italia. Secondo il professore Ezio Auditori “si tratta di una cosa quasi senza precedenti, da situazioni cubane. Secondo l’art. 67 della Costituzione ci sarebbe addirittura la possibilità che i sì vincano a tavolino”.

C’è sconcerto riguardo la situazione creatasi, ma forse, col referendum dell’8 maggio, qualcosa andrà diversamente, data la consapevolezza e la sensibilità che si nota sul tema. “Chiusa una porta si apre un portone”, si dice in un noto detto popolare. Chissà che stavolta non possa proprio essere la volta buona.

Come al solito, la bufala si basa sul fatto che il commentatore indignato si fermerà invariabilmente al titolo o al primo capoverso, pago del cliccare per “rendersi utile”

Chi invece avrà letto l’articolo avrà notato gli evidenti indizi della natura bufalesca: il nome del fantomatico professor “Ezio Auditori”, tratto da Ezio Auditore, l’Assassino del Rinascimento Toscano apparso nella nota saga di videogames Assassin’s Creed, la formazione Trivellatuasorella (che riecheggia una sfortunata e criticata campagna di informazione dagli esiti contraddittori), nonché il riferimento all’articolo 67 della Costituzione, dedicato al divieto di vincolo di mandato, che per il bufalaro diventa una vittoria dei sì a tavolino.

Sovente le bufale si propagano proprio perché il lettore disattento sente il bisogno di credervi.

Sarebbe ora di sostituire tale bisogno col bisogno di analizzare lucidamente i fenomeni anziché affidarsi al tam tam della Rete.

Come abbiamo cercato di insegnarvi mediante Ignoransa, non tutto quello che leggete su Internet condiviso da più persone è necessariamente vero.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News