BUFALA Putin “Più soldi agli operai e meno alle BANCHE”. Ecco il piano per uscire dalla crisi.

di Luca Mastinu |

bufala

Se fosse Andreotti, Putin trasporrebbe la celebre massima “guerre puniche a parte, mi hanno accusato di tutto”. Il Vladimir popolare, infatti, viene costantemente messo al centro di frasi mai pronunciate, conferenze stampa mai tenute e, se continuiamo così, di Paesi mai governati.

A darci notizia di un’iniziativa di Putin è ilfattoquotidaino.it, noto magazine palesemente satirico e spesso esca di bufalari che abboccano ogni dì. Dopo il suo ergersi a braccio di Dio e aspirante Caronte di terroristi con il compito di consegnare nelle mani del Creatore gli autori di stragi di innocenti – con mosse maldestre della più becera disinformazione – in questo articolo si narra del presidente russo intenzionato a redistribuire denaro alla classe operaia a discapito delle banche.

Darò soldi al ceto medio e al ceto basso: operai, piccoli imprenditori, contadini, tutte queste categorie sociali hanno bisogno di un forte sostegno da parte dello Stato. […] la Russia potrà ricominciare a correre come in passato.

A sostenere questo pensiero ci sarebbero economisti e teorici del pensiero marxista-capitalista come l’italiano Alvaro Porfido. Lo stesso inesistente Alvaro Porfido compariva in questo articolo dello stesso fattoquotidaino, in seguito smentito  da noi di Bufale.net.

Nessuna notizia tratta della presunta conferenza stampa tenutasi al Cremlino il 24 Luglio. Vladimir Putin è infatti impegnato da diversi giorni nella vicenda doping che ha colpito decine di atleti russi, esclusi dalla partecipazione alle Olimpiadi di Rio.

La Russia potrà ricominciare a correre come in passato, dunque. Parliamo forse di atletica?

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News