BUFALA Nadia Toffa è morta: ci ha lasciati per il tumore, le ultime notizie

di Redazione |

Nadia Toffa è morta

Torna la bufala più antipatica di tutte, la fake news riguardante la dipartita di un personaggio famoso, come nel caso odierno con l’annuncio “Nadia Toffa è morta“. Sufficiente, in questi casi, la pubblicazione di un articolo privo di fonti e probabilmente creato in malafede per strappare qualche visualizzazione in più, affinché si scateni il panico tra i fan di un VIP rispetto ad un altro. Quali sono le ultime notizie relative alla giornalista diventata famosa soprattutto attraverso la trasmissione televisiva “Le Iene”. Il tumore alla fine non ha lasciato scampo? Anche oggi 25 agosto tocca tornare sull’argomento.

Il sito Sky News, che ovviamente non ha nulla a che vedere con la nota piattaforma televisiva e i relativi siti web, in queste ore ha pubblicato un pezzo che apparentemente sembra lasciare poco spazio ai dubbi: Nadia Toffa è morta a causa del tumore di cui tanto si è parlato in questi mesi, al punto che in Rete non sono mancati i soliti debunker improvvisati pronti a scommettere che potesse trattarsi di una triste montatura. Il motivo? Ovviamente ottenere visibilità.

Nadia Toffa è morta
Nadia Toffa è morta

Al netto di queste considerazioni, che lasciano il tempo che trovano, occorre solo sottolineare che la notizia “Nadia Toffa è morta” rappresenti a tutti gli effetti una bufala e che la giornalista de “Le Iene” stia bene, pronta alla nuova stagione della nota trasmissione televisiva. Purtroppo, il fenomeno delle fake news relative a notizie potenzialmente tragiche è sempre più diffuso, con il rischio concreto che il pubblico possa non credere ad annunci che in futuro potrebbero rivelarsi veritieri per altri VIP.

Resta il fatto che oggi 25 agosto sia diffusa la convinzione che Nadia Toffa è morta, esattamente come avvenuto a maggio. Notizia che ovviamente abbiamo verificato all’istante e che smentiamo con forza, invitandovi a diffidare di tutti quei siti che lucrano su contenuti del genere, alimentando preoccupazioni e soprattutto disinformazione mista a bufale, come nel caso della giornalista.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News