BUFALA Incredibile! Mezzo cane e mezzo uomo – bufale.net

di Shadow Ranger |

BUFALA Incredibile! Mezzo cane e mezzo uomo – bufale.net Bufale.net

bufale
Non è difficile a volte imbattersi in notizie la cui chiara origine bufalesca è evidente. Fatti così scioccanti da risultare incredibili, e così incredibili da attirare la massima attenzione. Quel genere di attenzione, denominato “il microshock”, che sospende l’incredulità del lettore in modo da fargli ritenere, almeno per il tempo necessario a cliccare “mi piace” e condividere un articolo, che l’incredibile evento narrato sia vero.
Il lettore viene così portato a credere che un cucciolo glabro e dall’aria malaticcia, verosimilmente abortito a cagione della sua condizione, sia il pruriginoso risultato di un accoppiamento proibito tra uomini e cani.
Omettendo il noto personaggio immaginario inventato da Mel Brooks nel noto film Space Balls, ovvero Ruttolomeo il Canuomo, il miglior amico di se stesso. è infatti fisicamente impossibile che esseri di due specie diverse possano procreare (fatta eccezione, naturalmente, per specie molto affini, che comunque creeranno un ibrido sterile, come il mulo per asino e cavallo).
Risparmiandovi le immagini crude di un cucciolo evidentemente malato, vi offriamo invece l’origine di tali immagini e della derivante illazione. Avvalendoci degli auspici della nostra guida sul reperimento delle immagini su Google abbiamo infatti reperito la fonte in un blog di “fatti curiosi”, che usa la pruriginosa ipotesi come teaser per la vera notizia, dichiarando che l’ipotesi della creatura “metà uomo e metà cane” serve solo per fomentare la discussione.
Segue sul blog originale un link in lingua inglese (contenente peraltro il resto delle immagini usate nell’articolo inviatoci) al fenomeno noto come “water puppies”, di fatto una manifestazione dell’Anasarca.
Al netto dei tecnicismi, l’anasarca è sostanzialmente un gravissimo caso di edema, un ristagno di liquidi negli spazi interstiziali dell’organismo. Le ipotesi relative alle cause, come evidenziato nel brano, possono essere molteplici, come molteplici possono essere gli esiti di un tale gravissimo edema. Si va, sostanzialmente, dalla crisi di rigetto, in cui un feto viene riconosciuto come “corpo estraneo” ed aggredito dal sistema immunitario della cagnetta puerpera, all’anasarca congenito derivante da difetti gravi del sistema cardiocircolatorio, fino ad origini virali e traumatiche.
La prognosi di sopravvivenza, specie per l’anasarca congenito è infima e purtroppo, in molti casi il cucciolo è destinato a non sopravvivere. Qualora il veterinario ritenga possibile un approccio medico, questo passerà per i canali collaudati della cura dell’edema negli esseri umani, ovvero una combinazione di diuretici ed ausili anche meccanici, come fasce elastiche, per spingere il cucciolo ad “espellere” i liquidi in eccesso che ne schiacciano il delicato corpo dall’interno. Anche così, il gran numero di deformità cagionate dalla condizione rendono, purtroppo, la prognosi grandemente infausta.
Non si tratta dunque di accoppiamenti interspecie, ma di una grave malattia che solo i progressi della medicina veterinaria hanno consentito, in alcuni casi purtroppo limitati, di superare.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News