BUFALA Egitto: un musulmano ha ucciso la moglie perché stava leggendo la Bibbia

di Luca Mastinu |

BUFALA Egitto: un musulmano ha ucciso la moglie perché stava leggendo la Bibbia Bufale.net

Un messaggio virale sta giungendo a quasi tutte le utenze WhatsApp:

Una notizia che sta scuotendo l’EGITTO
Un musulmano egiziano ha ucciso la moglie perché lei stava leggendo la Bibbia e poi l’ha seppellita con il suo bambino nato da pochi giorni e una figlia di 8 anni.
I bambini sono stati sepolti vivi! Ha poi detto alla polizia che uno zio aveva ucciso i bambini. Quindici giorni dopo, un altro membro della famiglia è morto.
Quando sono andati a seppellirlo, hanno trovato due bambini sotto terra! Erano VIVI!
Il paese è in stato di shock e l’uomo verrà processato … hanno chiesto alla bambina di 8 anni come era riuscita a sopravvivere per tanto tempo e lei ha detto: “Un uomo che indossava abiti luminosi e con delle ferite sanguinanti sulle sue mani, veniva ogni giorno per darci da mangiare. Egli svegliava sempre mia madre affinchè allattasse mia sorella”.
La bambina è stata intervistata in Egitto su una televisione nazionale da una giornalista che aveva il viso coperto. Ha detto sulla TV pubblica: “E ‘stato Gesù, che è venuto a prendersi cura di noi, perché nessun altro fa cose del genere!”
I musulmani credono che Gesù apparirà per fare cose del genere, ma le ferite nelle Sue mani testimoniano che era veramente il crocifisso e che pertanto Egli è vivo!
Divenne anche chiaro che un bambino non sarebbe in grado di inventare una storia del genere e non è possibile che questi bambini siano ancora vivi senza un vero intervento miracoloso.
I leader musulmani hanno grande difficoltà e imbarazzo a trattare con questa situazione e la popolarità del film della “Passione di Cristo”, di certo non aiuta! Siccome l’Egitto è proprio al centro dei media, si può essere sicuri che questa storia si diffonderà rapidamente. Gesù Cristo sta ancora mettendo il mondo sottosopra!
Si prega di diffondere questa storia in tutto il mondo.
Il Signore è vicino !!!

La notizia sensazionale con il giusto apporto spirituale e mistico, unita all’immancabile richiesta di diffondere questa storia sono chiari sintomi di un passaparola senza fondamento. La stessa storia è stata pubblicata il 9 aprile 2012 sul blog Incontrare Gesù con piccole varianti rispetto alla catena di oggi. In entrambi i casi non esiste alcun riferimento a una qualsivoglia fonte che certifichi la veridicità della notizia. È un dato di fatto che un episodio di tale portata avrebbe avuto una forte risonanza sulle testate internazionali, ma così non è stato. Esiste chi sostiene che questa storia non sia stata trattata dai media perché troppo scomoda (?), ma possiamo serenamente affermare che l’assenza di fonti dimostra la totale invenzione della notizia.

Bufale e dintorni ha smentito la vicenda in un articolo del 3 dicembre 2013, con riferimento a due fonti autorevoli per i debunkers: Hoax Slayer (17 settembre 2015) e Snopes.com (23 gennaio 2010). La notizia ha dunque avuto origine nella rete americana e le prime segnalazioni – scrive Snopes – risalgono al 2004. Nella prima versione, la donna veniva uccisa senza motivo. Solo dal 2007 sono apparse le nuove versioni con la donna uccisa perché sorpresa a leggere la Bibbia. Tuttavia non si trovano riscontri in alcuna testata internazionale.

La bufala è una semplice Catena di Sant’Antonio in continua circolazione sui servizi di messaggistica istantanea, costruita ad hoc per suscitare indignazione e meraviglia in quanti leggono, ma soprattutto per porre in condizioni di inferiorità i fedeli musulmani.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News