BUFALA e ALLARMISMO Predisse le Torri Gemelle. L'ultima profezia: Nel 2016 la guerra. Nel 2043 il Califfato a Roma – Bufale.net

di David Tyto Puente |

BUFALA e ALLARMISMO Predisse le Torri Gemelle. L'ultima profezia: Nel 2016 la guerra. Nel 2043 il Califfato a Roma – Bufale.net Bufale.net

bufala-allarmismo-baba-vanga-2016-europa-estinta
Siamo ormai a fine 2015 e tornano, come di consueto, le profezie e gli allarmismi per il nuovo anno. Ha dell’incredibile che testate giornalistiche italiane pubblichino articoli di questo calibro. Il tema trattato è quello della “veggente dei balcani” Baba Vanga, molto amata anche in Russia, e di una fantomatica profezia del 2043 sotto controllo del Califfato dell’Isis, ne riportiamo i titoli:

Ci rendiamo conto che queste testate raccontano la storia di una donna che “predisse” tante di quelle baggianate da farci un libro di favole. Strumentalizzata più volte, a questa donna vennero associate presunte predizioni come quelle dell’11 settembre a New York e del sottomarino nucleare Kursk, alla fine tutte bufale.
Leggiamo dall’articolo di Leggo:

Secondo le profezie di Baba Vanga, che a 19 anni dalla morte è ancora considerata la ‘Nostradamus dei Balcani’, il prossimo anno dovrebbe segnare l’inizio dell’occupazione del nostro continente da parte delle milizie jihadiste.
[…]
Veniamo ora alle profezie future. Partendo dalla Primavera Araba, la veggente prevedeva che da lì sarebbe iniziata una nuova guerra mondiale: “Nel 2016 l’Europa sarà occupata dai musulmani e cesserà di esistere come la conosciamo. L’invasione durerà lunghi anni, sterminando le popolazioni e lasciando il continente vuoto“.

Leggiamo cosa predisse la signora bulgara (ve lo riportiamo già tradotto):

2010: La terza guerra mondiale ha inizio nel novembre 2010. Partendo come una guerra regolare, si trasformerà in una guerra nucleare e chimica. Vanga dice che la guerra sarà terminata entro ottobre 2014.
2011: A delle piogge radioattive nell’emisfero settentrionale non rimarranno ne animali ne vegetazione. I musulmani useranno armi chimiche contro gli europei sopravvissuti.
2014: Come risultato delle armi chimiche e nucleari durante le guerre, la maggior parte della popolazione mondiale avrà il cancro della pelle e altre malattie della pelle.
2016: L’Europa sarà quasi disabitata.
2025: L’Europa sarà ancora scarsamente popolata
2043: l’economia sarà buona. I musulmani domineranno l’Europa.
2066 – Durante l’attacco alla Roma musulmana, gli Stati Uniti useranno una nuova arma climatica. Un’ondata di freddo tagliente.
 

Già le “previsioni” della presunta “veggente” vengono stravolte e mischiate. È normale quando si parla di questo genere di storie. Secondo Baba Vanga la “distruzione” dell’Europa è dovuta ad una terza guerra mondiale che sarebbe dovuta iniziare nel 2010 e concludersi nel 2014 con risultati devastanti. Eppure siamo qua, a fine 2015, e non abbiamo visto guerre nucleari, pioggie radioattive la maggior parte della popolazione mondiale non ha il cancro alla pelle. Ci rendiamo conto di cosa vanno a raccontare certi giornali? L’amore per il clickbait è davvero sensazionale.
Chissà se Rosario Marcianò parlerà della “previsione” del 2066 e dell’arma climatica degli Stati Uniti.
L’articolo prosegue con:

[next]

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News