Un calabrese mette incinta mezza famiglia tra fidanzata, sorella, madre e zia: la bufala su Alfio

di Redazione Bufale |

calabrese mette incinta
Un calabrese mette incinta mezza famiglia tra fidanzata, sorella, madre e zia: la bufala su Alfio Bufale.net

Non tramonterà mai la bufala relativa ad una storia secondo cui un calabrese mette incinta mezza famiglia. Si parla della fidanzata, di sua sorella, ma anche della madre e della zia. Un fecondatore unico, chiaramente attratto da quel DNA ed una storia che ormai circola sul web da circa sei anni. Non è un caso che anche noi ne abbiamo parlato a suo tempo quando c’è stata un’ulteriore ondata di ricondivisioni social da parte di utenti italiani. La vicenda, infatti, è diventata particolarmente popolare su Facebook.

La bufala secondo cui il calabrese mette incinta mezza famiglia tra fidanzata, sorella, madre e zia

Occorre partire dalla fine, mai come in questo caso. La storia secondo cui il calabrese mette incinta mezza famiglia tra fidanzata, sorella, madre e zia è totalmente falsa. Se ne è accorta anche la buona Luciana Littizzetto, la quale inconsapevolmente aveva dato ossigeno a questa fake news su Radio Deejay. Il sito della radio, nel citare questo fatto a dicembre 2017, aveva anche aggiunto che la storia fosse “certamente inventata“.

Dettaglio a quanto pare trascurato dalle testate dell’epoca, tra cui alcune molto famose. Senza approfondire più di tanto questa incredibile storia, infatti, i vari Dagospia, Il Mattino e tanti altri giornali hanno parlato senza dubbio di Alfio. Questo il nome del fantomatico personaggio, un calabrese a quanto pare in grado di sedurre mezza famiglia con il suo fascino. Già, e così mentre alcuni giornalisti hanno alimentato la bufala, altri hanno fatto clickbait ponendo il titolone in forma interrogativa.

La questione è molto semplice. Se affermate che il calabrese mette incinta mezza famiglia tra fidanzata, sorella, madre e zia, date semplicemente spazio ad una bufala. E questo deve essere chiaro una volta per tutte, anche perché una vicenda che inizialmente strappa un sorriso, a distanza di anni inizia pure a stancare. Diciamocelo una buona volta.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News