Spieghiamo a chi insulta Paola Egonu portabandiera alle Olimpiadi che non ha la fidanzata

di Redazione Bufale |

Paola Egonu
Spieghiamo a chi insulta Paola Egonu portabandiera alle Olimpiadi che non ha la fidanzata Bufale.net

Paola Egonu è nera e ha una fidanzata. Ragion per cui, a detta di qualcuno, non può essere portabandiera alle Olimpiadi. E non solo dell’Italia. La notizia della designazione di Paola Egonu a portabandiera dei Giochi Olimpici di Tokyo 2020 ha immediatamente scatenato il putiferio social, con la conseguente diffusione anche di notizie false. L’Italia continua purtroppo a essere un paese razzista e omofobo, e lo si evince proprio da quanto emerge sui social, dove ognuno si sente libero di poter dire ciò che pensa anche in maniera piuttosto dura e diretta.

Paola Egonu portabandiera dell’Italia alle Olimpiadi: tra razzismo e una fidanzata che non esiste

Come se fosse bastata la figuraccia di chi ha profuso insulti razzisti nei suoi confronti la scorsa settimana, oggi ci tocca parlare pure della presunta fidanzata di Paola Egonu. Il problema principale relativo alla notizia di Paola Egonu come portabandiera del vessillo olimpico ai Giochi di Tokyo 2020, è stato ovviamente lo scatenarsi sui social di commenti razzisti nei suoi confronti. La pallavolista italiana 22enne è stata però anche al centro di fake news, come anticipato in precedenza.

In molti hanno infatti pensato che Paola Egonu fosse stata scelta come portabandiera del tricolore della Nazionale italiana, ma in realtà la sua nomina risulta essere ancora più importante. perché porterà la bandiera a cinque cerchi delle Olimpiadi 2020, quindi significa che rappresenterà tutte le Nazioni e gli atleti presenti ai Giochi Olimpici di Tokyo 2020. Si tratta di un grandissimo onore per l’atleta azzurra e dovrebbe esserlo anche per tutti coloro che sostengono il nostro tricolore, eppure non si sono fatti attendere i commenti razzisti e omofobi sul suo conto. Anche sulla fantomatica fidanzata.

Aver scelto Paola Egonu per ricoprire un ruolo così simbolico e importante per questo evento sportivo, deve invece essere una grande soddisfazione per noi italiani. Ciò che si è letto sul conto della Egonu è qualcosa davvero di bassa lega. In molti hanno pensato esclusivamente a una trovata politica e strumentale, senza invece rendersi conto del talento di questa incredibile ragazza italiana.

Come sempre in Italia si guarda prima al colore della pelle di una persona che all’effettiva bravura di quest’ultima, fattore di discriminazione che non sarà facilmente eliminato. Intanto Paola Egonu si sente semplicemente onorata di questo ruolo così importante, senza dar troppo peso ai commenti razzisti che la riguardano. Per inciso, due mesi fa la ragazza ha precisato di non essere lesbica e di non avere una fidanzata, pur avendo amato una donna.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News