“Ristoranti italiani chiusi, kebabbaro aperto”, ma è un take away italiano in orario regolare per l’asporto

di Bufale.net Team |

“Ristoranti italiani chiusi, kebabbaro aperto”, ma è un take away italiano in orario regolare per l’asporto Bufale.net

“Ristoranti italiani chiusi, kebbabbari e bangladini aperti”, questo il grido di protesta lanciato da un utente in diretta su Facebook. Un video, il suo, di quelli tipici dei cittadini che protestano contro le restrizioni anti Covid e lo fanno improvvisandosi reporter di irregolarità e ingiustizie. In questo caso la protesta è indirizzata contro i commercianti stranieri che verrebbero privilegiati rispetto ai ristoratori italiani. L’uomo pubblica da Roma, più precisamente dal quartiere Trastevere. Ecco la sequenza del video che ci interessa:

 

Kebabbaro? No, Dar Bruschettaro

I nostri lettori romani si sono da subito insospettiti per la rapidità con la quale l’autore del video ha mostrato il “kebabbaro” e hanno fatto le dovute ricerche. La loro attenzione si è concentrata sull’insegna che possiamo vedere in un fotogramma, che mostra il disegno di un panino.

Ovviamente, ripetiamo, la ripresa troppo veloce e nevrotica dell’autore del video non consente di vedere nitidamente l’insegna, ma i nostri lettori hanno subito riconosciuto il popolare “Dar Bruschettaro”, un take away tutto romano. Vi riportiamo la facciata del locale catturata con Street View, ed ecco le coordinate:

Ecco come si presenta il locale durante l’orario di apertura:

Come se non bastasse, l’autore del video vuole far intendere che a quell’ora fosse strano – visto che parlava di bangladini kebabbari – che un locale fosse aperto per l’asporto, ma la sua diretta è partita alle 18:45, perfettamente nei tempi previsti dalla Regione Lazio per il cibo ad asporto.

Il video è un chiaro intento di gettare fumo negli occhi dei follower. L’autore del video nasconde intenzionalmente i dettagli del locale per non rischiare di passare per bufalaro, ma proprio su questo intervengono i suoi concittadini che smontano, punto per punto, la sua invenzione sui “kebabbari aperti, ristoranti italiani chiusi”.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News