RIFLESSIONE, Rosetta, tg4, Italia e Germania – Bufale.net

di vet84 |

RIFLESSIONE, Rosetta, tg4, Italia e Germania – Bufale.net Bufale.net

bufal-RENZI
L’atteggiamento di una Nazione nei confronti della scienza dipende da molti fattori, e in generale un atteggiamento positivo porta beneficio all’intero Paese, mentre un atteggiamento negativo si ripercuote negativamente su tutta la società, e con effetti a lungo termine.
Ne volete una dimostrazione? Guardate il servizio del TG4 sulla missione Rosetta, e provate a confrontarlo con un qualsiasi altro servizio di un’emittente di uno Stato estero.
Io giuro che quando ho letto del servizio del TG4 non ci volevo credere. È un fake, penso, una bufala ben costruita. Invece no, è vero, purtroppo, vi copio qui il link originale:
http://www.video.mediaset.it/video/tg4/full/494900/edizione-ore-19-00-dell-11-novembre.html .
Dove voglio arrivare con la mia affermazione iniziale? Molto semplicemente a farvi vedere, tanto per confrontarci, come è stata recepita la missione dalla ARD, la prima emittente tedesca.
Vi riporto qui il link dei 2 (due!) servizi dedicati nell’edizione delle 17: perché a quell’ora? Prima di tutto perché “Philae” è atterrato sulla cometa alle 17:03 (e si sono collegati con il loro inviato giusto in tempo per il momento clou), e poi perché a quell’ora qui in Germania la maggior parte delle persone sta per finire di lavorare o ha già finito, quindi l’edizione è molto seguita. Comunque poi ne riparleranno in altre edizioni, e anche nei giorni successivi.
Dal minuto 3:20 circa, fino al minuto 6:20, si parla di Rosetta come della più grande missione dai tempi dello sbarco sulla Luna. E non si vedrà più nulla di così sensazionale per un bel pezzo. Wow. Su 15 minuti di tg, ben 3 sono dedicati solo alla missione dell’ESA. Inoltre, viene annunciato un breve speciale in seconda serata (che però sarà ovviamente disponibile in rete, ed è scaricabile gratuitamente), che spiegherà meglio i propositi della missione.
http://www.daserste.de/information/nachrichten-wetter/tagesschau/videosextern/tagesschau-17-00-uhr-1328.html
Trascrivo brevemente cosa viene detto:

1° Servizio, secondo me il più carino perché segue la diretta: “Gli esperti e le televisioni guardano
emozionati in questi momenti alla trasmissione in diretta dalla stazione di controllo dell’ESA a Darmstadt,
perché per la prima volta nella storia dei viaggi nello spazio un mini-laboratorio dovrebbe atterrare su una
cometa. Philae ha iniziato il viaggio ben10 anni fa con la sonda Rosetta, e dovrebbe oggi raggiungere il suo
obiettivo, la cometa Churyumov-Gerasimenko.Abbiamo ora il nostro inviato da Darmstadt. Come va? È
atterrata Philae? C’è segnale?”

Poi, come vedete, si può capire benissimo che, appena si collegano, avviene la conferma dell’atterraggio:grande festa, e i giornalisti tedeschi spiegano che una cosa del genere non era mai stata tentata prima, c’erano diverse probabilità che qualcosa andasse storto, invece è tutto perfetto; cito testualmente lagiornalista “molti pensano che questa sia una pietra miliare nella ricerca spaziale”, poi chiede perché, per ripassare la linea al collega che spiega (riassumo): la cometa è vecchia come il nostro pianeta, e perciò i rilievi effettuati da Philae potrebbero aiutare gli scienziati a risolvere molte domande sull’origine della vita sulla Terra, in particolare la domanda centrale è se l’acqua sia stata portata sulla terra dalle comete.
Il secondo servizio è dedicato ad alcuni dati sulla missione Rosetta, che in totale ha percorso 6,4 MILIARDI di km! Inoltre, da bravi tedeschi, spiegano che un terzo circa della tecnologia del Lander Philae è stata prodotta in Germania, anche se vi posso assicurare che noi italiani non siamo stati da meno. Viene spiegato che si spera di trovare, trivellando la cometa, del materiale così com’era quello originario che ha dato forma all’intero sistema solare (!). Robetta da niente, nevvero?
A chi contesta il costo di queste missioni bisognerebbe far ripetere la matematica elementare, ricordandogli che non si va certo in missione spaziale con materiale tecnologico scadente, bensì con ciò che di meglio l’industri tecnologica EUROPEA ha da offrire. Quindi diverse aziende nostrane hanno potuto guadagnare in termini di denaro puro e semplice, ma anche con della bella pubblicità gratuita a livello internazionale: ve lo immaginate dire “ehi, io ho lavorato per la missione Rosetta!” quando ti presenti ad un danaroso cliente o ad un futuro datore di lavoro? Quindi in ogni caso, per il denaro che è stato speso (per la cronaca, 3,5€ a cittadino europeo) è più corretto parlare di denaro investito nell’eccellenza europea, quella italiana compresa. Per capire di cosa sto parlando, vi invito a leggere un articolo di un nostro ricercatore dell’istituto nazionale di fisica nucleare (se avete tempo, date un’occhiatina al blog in generale, è illuminante!): l’articolo tratta nello specifico i costi dell’acceleratore di particelle, LHC, che non più tardi del maggio di quest’anno, ha sollevato diverse polemiche ed ipocrisie dello stesso tipo.
http://smarcell1961.blogspot.de/2014/05/lhc-sara-pure-interessante-ma-ha-un.html?m=0
**** INIZIO FUORI DALLO SPAZIO BUFALE.NET ****

Al di là del mero denaro, vorrei proporre una riflessione: i nostri bambini stanno davanti alla televisione e al computer anche troppo tempo, probabilmente. Ora, cosa preferireste che imparassero, durante questo tempo? Perché qualcosa imparano, anzi, ben più di qualcosa. Preferireste allora che stessero ad emozionarsi di fronte alla bellissima missione spaziale, o comunque di fronte a qualche meravigliosa scoperta scientifica, scoprendo magari una passione per un futuro lavoro in uno dei vari ambiti scientifici che tanto di buono possono fare per tutti noi, oppure volete lasciare che si rimbambiscano di fronte ad ipocrisie e falsità sull’inutilità della ricerca? E cosa faranno poi, da grandi questi bambini, cresciuti convinti che studiare non serva a nulla? Facile, faranno lavori che probabilmente saranno solo un modo per sopravvivere, senza entusiasmo: se ti piace e ti ci senti portato, qualunque lavoro è bellissimo ed importante, non ho dubbi su questo, perché nessun lavoro secondo me è inutile o non nobile; ma per decidere con questi parametri devi esserti un minimo impegnato nello studio, devi esserti abituato al pensiero critico. Inoltre crederanno facilmente al primo imbroglione che passa, e che li spremerà per bene dei loro pochi soldi. Dite che sono troppo catastrofista? Io non credo proprio, visto che, purtroppo, sta già accadendo.

**** FINE FUORI DALLO SPAZIO BUFALE.NET ****

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News