Quanta confusione su TikTok, Blackout e Hanging Challenge: chiariamoci sulla bambina di Palermo

di Redazione Bufale |

Hanging Challenge
Quanta confusione su TikTok, Blackout e Hanging Challenge: chiariamoci sulla bambina di Palermo Bufale.net

C’è troppa confusione su TikTok, Blackout e Hanging Challenge. La tragica scomparsa della bambina di Palermo di dieci anni ha iniziato a creare un polverone incredibile sull’utilizzo dei social da parte dei più giovani ed in modo particolare di TikTok, con hashtag #hangingchallenge che sembra essere quello sotto accusa per quest’incredibile tragedia. E’ bene però fare dei chiarimenti a riguardo perché spesso si tende a strumentalizzare degli eventi senza conoscere effettivamente il significato delle cose.

Chiarimenti su TikTok, Blackout e Hanging Challenge: la tragica morte della bambina di Palermo

Qualche informazione in merito l’abbiamo condivisa già ieri, ma evidentemente non è bastato. Ciò che nelle ultime ore si legge su internet o sui vari giornali è la pericolosità di queste sfide presenti su TikTok ed altri social network di questo genere, puntando il dito sull’Hanging challenge, mettendolo praticamente sullo stesso piano del BlackOut Challenge. Si tratta innanzitutto di hashtag che nel nostro Paese non hanno avuto molti riscontri, quindi sono sfide che non sono prese così tanto in considerazione dai giovani italiani come si voglia far credere.

Un altro aspetto da evidenziare è che l’hanging challenge, se lo si prova a ricercare su TikTok, mostra in realtà sfide di persone alle prese con delle trazioni in casa, quindi di natura più sportiva, ma con l’abilità di riuscire ad indossare durante l’esercizio una maglietta. Nulla che si avvicini quindi alle sfide di morte di cui si sta parlando continuamente dopo la tragedia della bambina di Palermo.

Questo hashtag hanging challenge non ha quindi nulla a che vedere con la BlackOut Challenge dove invece realmente le persone si cimentano in atti di sopravvivenza, come avvolgersi la testa con un sacchetto di plastica e resistere il più possibile. Parliamo come sempre di sfide stupide, ma che soprattutto in Paesi stranieri sono molto diffuse tra i giovani.

Paragonare però l’hangingchallenge alla BlackOut Challenge è assolutamente sbagliato ed è giusto che si conoscano i fatti prima di scrivere inesattezze sui giornali. Ora si sta demonizzando TikTok perché la bimba è stata ritrovata morta dopo aver utilizzato per l’ultima volta proprio tale applicazione, ma solo con le indagini in corso si riuscirà a fare maggiore chiarezza a riguardo.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

ATTENZIONE - L'articolo verrà successivamente completato con un FACT-CHECKING COMPLETO, ma per ora presenta un TAG PROVVISORIO con le informazioni fino ad ora raccolte per bloccare la viralità di eventuali bufale. La metodologia è spiegata nella seguente sezione: https://www.bufale.net/fact-checking-prearticoli

Latest News