PRECISAZIONI Mcdonald sotto accusa: trovati altri vermi nei “Nuggets” di pollo

di Elisa Frare |

PRECISAZIONI Mcdonald sotto accusa: trovati altri vermi nei “Nuggets” di pollo Bufale.net

È tornata in auge una notizia vecchia in realtà di due anni, riportata da Italiani-informati.com l’anno scorso:

Ancora una volta ci ritroviamo a commentare l’ennesimo scandalo alimentare. Non nuovo a questo tipo di notizie il colosso/catena di fast food americano mcdonald.

La notizia si è diffusa attraverso le pagine della testata giornalistica britannica Mirror.
Una donna ha ordinato un Happy Meal per la figlia di 4 anni con dei Nuggets di pollo, ma mentre la piccola mangiava si è accorta che all’interno dei bocconcini di pollo c’erano dei vermi. Nikki Sanders, questo il nome della giovane donna, ha dichiarato “Fortunatamente mia figlia non voleva mangiarli, così ho deciso di finirli io”.

Nikki ha denunciato l’accaduto sostenendo di non voler alcun rimborso dal fast food ma di pretendere una spiegazione sui controlli e sulla qualità dei prodotti.​

Iniziamo con il ricordare che Italiani-informati.com si definisce

Italiani-informati.com è un sito satirico e quindi alcuni articoli contenuti in esso non corrispondono alla veridicità dei fatti. La redazione non intende minimamente offendere nessuno.

In ogni caso, la vicenda riportata è vera: la famiglia inglese Sanders due anni fa è stata protagonista di un ritrovamento “anomalo”, come riferisce l’articolo della BBC “McDonald’s investigates ‘worm’ found in chicken nugget” a cui facciamo riferimento:

Nikki Sanders says she was shocked to find what looked like a worm in her daughter’s Happy Meal. […]
Neil Sanders, Emily’s dad, then took a picture as evidence and went back into the store in Tamworth, Staffordshire.
He claims the manager wrapped it in tissue, and said he would send it off to head office, for testing.
A spokesperson for McDonald’s has confirmed they are now investigating.
“We have launched an investigation following the reporting of this incident, and the object will be sent to a specialist for identification.”

Già da qui possiamo vedere come quello catalogato come verme con certezza da Italiani-informati.com potrebbe in realtà essere qualcos’altro, come Business Insider suggerisce in “A viral rumor that McDonald’s uses ground worm filler in burgers has been debunked”:

McDonald’s is currently researching the alleged worm (which could also simply be a blood vessel or a piece of fat)

ovvero: “McDonald’s sta attualmente esaminando il presunto verme (che potrebbe anche semplicemente essere un vaso sanguigno oppure un pezzo di grasso)”.

La vicenda è successa a Tamworth, Inghilterra. Il padre ha personalmente riportato il pezzo incriminato al manager di quel McDonald’s e ha scattato una foto, che è diventata virale e ha fatto nascere il “caso”. Il Tamworth Herald, testata locale, ha intervistato personalmente i due in “Horror as mum finds ‘worm’ in McDonald’s chicken nugget in Tamworth“:

It was either a worm or a mouse tail. One good thing has come out of this, though. It’s turned me off processed meat. I’ve eating a lot healthier now.”

Husband Neil, a vehicle test engineer, was so sickened by the discovery he took a picture of the nugget and posted it on Facebook entitled ‘McWorm’.

Within hours the picture was spotted over 1,300 times from people across the world.

It looks like a worm, but I can’t swear it’s one until tests have been carried out,” said the 39-year-old.

I due coniugi dicono due cose interessanti. Il padre, Neil, afferma che: “Assomiglia ad un verme, ma non posso metterci la mano sul fuoco finché le analisi non saranno completate”, mentre la madre addirittura dice: “Poteva essere un verme o la coda di un topo“.

La storia è stata riportata da altri giornali come il Daily Mail, l’Huffington Post e proprio il Mirror, la testata più citata nella divulgazione della notizia.
In tutti e tre i casi è riportata l’affermazione del padre che non dice certo che quello nella crocchetta di pollo fosse effettivamente un verme (quella della madre compare solo nel Tamworth Herald), mentre molto furbescamente questa affermazione è stata tagliata dall’articolo di Italiani-informati.com, rendendola di fatto una notizia “sensazionalistica” con un espediente di decontestualizzazione abbastanza comune. Ad oggi non sappiamo cosa ci fosse effettivamente in quel nugget: quello che dovrebbe essere chiaro è che una bambina di quattro anni non dovrebbe mangiare in un fast food, vermi o non vermi.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News