PRECISAZIONI L'incontro tra Papa Bergoglio e Kim Davis – Bufale.net

di Juanne Pili |

precisazioni-papa-kim-davis

Il Papa durante il suo viaggio in USA avrebbe incontrato Kim Davis, la funzionaria del Kentucky arrestata per essersi rifiutata di certificare delle nozze gay.  Lo scoop è stato pubblicato da Inside the Vatican e rilanciato poi dal Guardian, il quale precisa il fatto che il Vaticano non smentisce né conferma.

Riportiamo alcuni passaggi di Inside the Vatican:

«On Thursday, September 24, in the afternoon after his historic address to Congress, just a few minutes before flying to New York City, Pope Francis received, spoke with, and embraced Kim Davis — the Kentucky County Clerk who was jailed in early September for refusing to sign the marriage licenses of homosexual couples who wished to have their civil marriages certified by the state of Kentucky … “The Pope spoke in English,” she told me. “There was no interpreter. ‘Thank you for your courage,’ Pope Francis said to me. I said, ‘Thank you, Holy Father.’ … So I hugged him, and he hugged me back. It was an extraordinary moment. ‘Stay strong,’ he said to me. Then he gave me a rosary as a gift, and he gave one also to my husband, Joe. I broke into tears. I was deeply moved.

Giovedì 24 settembre nel pomeriggio, dopo il suo discorso storico al Congresso, pochi minuti prima di volare a New York City, il Papa Francesco ricevette abbracciò e parlò con Kim Davis – la Direttrice del Kentucky County che è stata imprigionato ai primi di settembre per aver rifiutando di firmare le licenze di matrimonio delle coppie omosessuali che desideravano avere i loro matrimoni civili certificati dallo Stato del Kentucky … “Il Papa ha parlato in inglese,” mi disse. “Non c’era alcun interprete. «Grazie per il vostro coraggio, ‘Papa Francesco mi ha detto. Ho risposto: ‘Grazie, Santo Padre’ … Così l’ho abbracciato, e lui mi ha abbracciato di nuovo. E’ stato un momento straordinario. ‘Resta forte,’ mi disse. Poi mi ha dato un rosario come un dono, e lo ha dato uno anche a mio marito, Joe. Mi sono rotta in lacrime. Sono stata profondamente colpita».

La notizia è rimbalzata in tutti i maggiori siti di informazione, compresa la CNN che cita un post del sito cattolico americano Liberty Counsel il quale rivela che l’incontro sarebbe avvenuto all’ambasciata del Vaticano a Washington. Del caso si è occupato anche Il Post.

L’assenza di foto o video – che a quanto pare sarebbero stati espressamente vietati – fanno pensare ad una strumentalizzazione di un banale incontro tra una fedele ed un leader religioso che per sua natura non dovrebbe negarlo nemmeno a degli assassini. Tanto più che Bergoglio durante la sua visita in USA si guardato bene di fare incontri scomodi, soprattutto in vista del disgelo con Cuba. Dello scambio di battute tra i due non esiste altro che la testimonianza della Davis. Anche sulla durata dell’incontro non ci sono certezze, si va dai 10 minuti al quarto d’ora.

© Riproduzione Riservata

Mi trovi anche su…

testatafb

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News