NOTIZIA VERA Il Pd chiede di abolire la tassa sugli yacht nella legge di stabilità – Bufale.net

di David Tyto Puente |

NOTIZIA VERA Il Pd chiede di abolire la tassa sugli yacht nella legge di stabilità – Bufale.net Bufale.net

notizia-vera-pd-vuole-abolire-tassa-yatch
Si parla tanto dell’emendamento del deputato del PD, Tiziano Arlotti, nel quale richiederebbe di abolire la tassa sugli yacht del Governo Monti. Leggiamo quanto riportato da IlSole24Ore nell’articolo del 15 dicembre 2015 dal titolo “Stabilità: sì al bancomat per microimporti, salta la supertassa sugli yacht. Via libera in commissione, giovedì in Aula“:

Via libera della commissione Bilancio della Camera alla legge di Stabilità dopo una maratona di 37 ore. La commissione ha dato mandato ai relatori per portare il testo in Aula giovedì. Il rush finale era iniziato lunedì mattina alle 10 e si è concluso dopo una seduta fiume di un giorno e mezzo, con due sole sospensioni per il voto sui giudici costituzionali.
[…]
Abolita la tassa di possesso sulle imbarcazioni introdotta dal governo Monti con il decreto «Salva-Italia» del 2011. Lo prevede un emendamento alla stabilità approvato dalla commissione Bilancio a prima firma il deputato del Pd Tiziano Arlotti. La super tassa era proporzionale alla lunghezza delle imbarcazioni.

La proposta del deputato democratico Tiziano Arlotti esiste, l’emendamento è il 22-ter.3:

Proposta emendativa 22-ter.3. in V Commissione in sede referente riferita al C. 3444
Dopo il comma 194, aggiungere il seguente: 194-bis. Il comma 2 dell’articolo 16 del decreto-legge 6 dicembre 2011, n. 201, convertito, con modificazioni, dalla legge 22 dicembre 2011, n. 214, è abrogato.
Conseguentemente alla Tabella A voce: Ministero dell’economia e delle finanze apportare le seguenti variazioni:
2016: –7.500.000;
2017: –7.500.000;
2018: –7.500.000.

Il comma 2 dell’articolo 16 del decreto-legge 6 dicembre 2011, n.201 è il seguente:

Art. 16
Disposizioni per la tassazione di auto di lusso, imbarcazioni ed
aerei
1. Al comma 21 dell’articolo 23 del decreto-legge 6 luglio 2011, n.98, convertito, con modificazioni, dalla legge 15 luglio 2011, n.111, dopo il primo periodo e’ inserito il seguente: “A partire dall’anno 2012 l’addizionale erariale della tassa automobilistica di cui al primo periodo e’ fissata in euro 20 per ogni chilowatt di potenza del veicolo superiore a centottantacinque chilowatt.”.
2. Dal 1º maggio di ogni anno le unita’ da diporto sono soggette al pagamento di una tassa annuale nelle misure di seguito indicate:
a) LETTERA ABROGATA DAL D.L. 21 GIUGNO 2013, N. 69 CONVERTITO CON MODIFICAZIONI DALLA L. 9 AGOSTO 2013, N. 98;
b) LETTERA ABROGATA DAL D.L. 21 GIUGNO 2013, N. 69 CONVERTITO CON MODIFICAZIONI DALLA L. 9 AGOSTO 2013, N. 98;
c) euro 870 per le unita’ con scafo di lunghezza da 14,01 a 17 metri;
d) euro 1.300 per le unita’ con scafo di lunghezza da 17,01 a 20 metri;
e) euro 4.400 per le unita’ con scafo di lunghezza da 20,01 a 24 metri;
f) euro 7.800 per le unita’ con scafo di lunghezza da 24,01 a 34 metri;
g) euro 12.500 per le unita’ con scafo di lunghezza da 34,01 a 44 metri;
h) euro 16.000 per le unita’ con scafo di lunghezza da 44,01 a 54 metri;
i) euro 21.500 per le unita’ con scafo di lunghezza da 54,01 a 64 metri;
l) euro 25.000 per le unita’ con scafo di lunghezza superiore a 64 metri.

Come potete ben vedere, il deputato Tiziano Arlotti vuole effettivamente abolire questo comma.
Dovremmo aspettare che la legge sia approvata, così come per l’emendamento, per vedere scomparire la tassa che il PD vuole abolire. L’ultima parola spetta al voto della Camera dei Deputati, voto che potrete seguire anche tramite il sito Openpolis.it (qua il link agli emendamenti relativi all’articolo 22 della Legge di Stabilità, dove troverete quello del deputato Arlotti).
In questo link potete consultare tutte le proposte emendative in V Commissione in sede referente riferite al C. 3444.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News