NOTIZIA VERA E TRUFFA Minacciosissima app con smartphone lenti e bollenti: cosa va evitato

di Redazione Bufale |

Smartphone lento
NOTIZIA VERA E TRUFFA Minacciosissima app con smartphone lenti e bollenti: cosa va evitato Bufale.net

In questi mesi abbiamo affrontato minacce di vario tipo in ambito mobile, ma oggi 3 settembre occorre concentrarsi su un’anomalia davvero pericolosa, visto che potrebbe generare uno smartphone lento, bollente e condurci per mano ad una truffa. Secondo quanto riportato dai ricercatori della società di sicurezza ESET, infatti, pare, che un’app estremamente popolare all’interno del Play Store abbia oltre passato i normali sistemi di controllo e dei permessi assicurate alle stesse applicazioni, generando in questo modo criptovaluta.

Il fatto di creare moneta digitale a nostra insaputa, infatti, oltre alla questione truffa (pur non lavorando sui nostri dati sensibili), comporta l’attivazione di una serie di processi in background per il nostro dispositivo. Da qui la crescita esponenziale di casi in cui si è parlato di smartphone lenti ed in grado di raggiungere temperature elevatissime. Complice anche la stagione estiva. Per la cronaca, la scoperta di inizio mese al momento ci porta a puntare il dito contro l’app Bug Swasher, gioco piuttosto popolare il cui numero di download oscilla tra 1 e 5 milioni. La conferma giunge anche da Phone Arena.

Insomma, basta questo dato per farci capire quanto sia seria la minaccia, a maggior ragione se pensiamo che, al momento, non possiamo escludere a priori che altre app possano essere contagiate e compromesse nelle stesse modalità. Per una volta, infatti, l’anomalia che ci ha lasciati uno smartphone lento e bollente arriva direttamente dal Play Store. Ecco perché Google ora deve darci un segnale concreto per assicurare migliori standard alla nostra sicurezza.

Smartphone lento
Smartphone lento

In meno di un mese, come potrete notare anche dal nostro articolo di qualche settimana fa, siamo dunque al cospetto della seconda ondata di minacce per utenti Android, considerando il fatto che oggi 3 settembre possiamo finalmente spiegarci il motivo per il quale ci si ritrova con uno smartphone lento. Spesso e volentieri bollente, se pensiamo al fatto che questo attacco porta il modello ad eseguire una serie di processi che non sono sotto il nostro controllo.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News