NOTIZIA VERA Denunciato college americano perché costrette ad esami vaginali davanti alla classe – Bufale.net

di Tiziano Marasco |

NOTIZIA VERA Denunciato college americano perché costrette ad esami vaginali davanti alla classe – Bufale.net Bufale.net

notizia-vera-esami-vaginali-college-americano
Ci hanno segnalato un articolo del 21 maggio 2015, proveniente da Femaleworl.it, secondo cui alcune studentesse del Valencia college di Orlando avrebbero dichiarato di essere state sottoposte a test vaginali intrusivi durante le ore di lezione.

Nella denuncia, riportano i media americani, le studentesse hanno dichiarato di essere state minacciate di ricevere voti più bassi ed essere inserite nella “lista nera” dei futuri datori di lavoro, se non si fossero sottoposte, durante il corso di ecografia, ad esami vaginali invasivi, dolorosi e umilianti, ogni settimana alla presenza dei compagni di classe.
[…]
Nella denuncia le due ragazze hanno aggiunto che durante uno degli esami vaginali, una delle professoresse accusate, (tutte si sono rifiutate di rilasciare dichiarazioni) avrebbe anche fatto commenti inappropriati ad una studentessa

L’articolo è scritto con parecchio pathos, punta leggermente sul sensazionalismo e cita come fonte Adnkronos. Nel nuovo articolo si apprendono dettagli ed anche alcuni nomi:

Carol Traynor, direttore delle pubbliche relazioni per il Valencia College, ha detto che alla scuola non è stata notificata alcuna causa e quindi è in grado di commentare. Tuttavia in una dichiarazione il college ha ricordato che “l’uso di volontari, tra cui i compagni di classe dei corsi di formazione per ecografia medica è una pratica accettata a livello nazionale e avviene sotto la supervisione di docenti professionisti in un ambiente di laboratorio controllato”. La querela sostiene tuttavia che le ragazze hanno “sopportato queste sonde invasive, senza un minimo di privacy. Le querelanti dovevano spogliarsi in bagno, coprirsi con un asciugamano e subire la procedura in classe di fronte a tutti gli altri studenti e docenti, provando forte disagio e imbarazzo”

Entrambi gli articoli presentano elementi comuni:
1. Esami umilianti per delle studentesse.
2. Commenti inappropriati ed invito alla prostituzione.
3. Gli esami erano volontari.
Adnkronos non cita minacce a studentesse reticenti e nessuno dei due articoli rimanda direttamente a fonti americane. Basta però cercare “Valencia college scandal” per trovare diverse news al riguardo, anche su testate come l’Huffington post.
Degna di nota però è la versione fornita da Orlando weekley, dato che qui viene riportato il testo originale dell’accusa in pdf, nella quale si può leggere come sarebbero andati i fatti – par. III Factual allegations.
Effettivamente quanto riportato dai siti italiani è vero. Vengono descritti gli esami cui gli studenti venivano sottoposti al fine di essere più preparati al lavoro (punti 7-13). Gli stessi test subiti dagli studenti infatti venivanoin seguito eseguiti su pazienti reali.  Vengono menzionate condizioni umilianti (punti 10-18) e minacce ai reticenti (comma 18-19).
Si legge infine:

Valencia has apparently ended its Medical Diagnostic Sonography Program’s policy of probing students’ reproductive organs after Plaintiffs’ attorneys became involved in the case, yet even after Valencia ended the practice, Defendants Ball and Shaheen … conspired to have students petition Valencia State College to reinstate its policy of coerced vaginal probing female students.

Dunque le ragazze avevano già denunciato il fatto e la scuola aveva successivamente abbandonato le pratiche, sebbene alcuni dei professori accusati abbiano nuovamente tentato di reintrodurle. In tutto e per tutto un’ammissione dell’autenticità della storia.
 

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News