GUIDA UTILE Le Associazioni e il REA, come comportarsi

di Fabio L. |

GUIDA UTILE Le Associazioni e il REA, come comportarsi Bufale.net

guida utile associazioni fl

Dopo la nostra guida utile su come acquistare online consapevolmente, vi offriamo le nostre indicazioni per aiutarvi a capire in che modo comportarsi di fronte alle associazioni.

Si sa, le associazioni possono anche fornire servizi di tipo “commerciale”, come la vendita di beni o servizi, ma come è possibile verificare chi è a norma e chi no ?

In ogni Camera di Commercio esiste il Repertorio Economico Amministrativo (meglio conosciuto come REA) e leggendo direttamente dal sito ufficiale della Camera di Commercio di Vicenza, si scopre che:

Tra le altre cose, il REA raccoglie le notizie di carattere statistico-economico amministrativo relative a soggetti per i quali non sussistono i presupposti per l’iscrizione nel Registro delle Imprese (es. associazioni, fondazioni, comitati, enti non societari e unità locali di imprese estere), ma anche relative a soggetti iscritti nel Registro Imprese (denuncia di inizio, modifica e cessazione dell’attività e l’apertura, modifica e cessazione di unità locali).

A) Se un’associazione (es. sportiva, parrocchiale, culturale, di promozione sociale…) svolge, in modo sussidiario e non prevalente, attività a carattere commerciale verso terzi (es. gestione di un punto di ristoro, stand a fiere o altre manifestazioni…) e quindi possiede un numero di partita IVA, allora deve iscriversi al REA.
A volte può essere di interesse dell’associazione iscriversi al REA, al fine di poter stipulare una convenzione o altra forma di accordo/intesa con  amministrazioni pubbliche. Queste, infatti, possono richiedere come requisito indispensabile per l’avvio delle convenzioni l’iscrizione al REA.

B) Se, invece, l’associazione svolge esclusivamente l’attività istituzionale verso i soci (ad esempio si limita a riunioni e incontri culturali), l’obbligo dell’iscrizione al REA non sussiste.

Più in generale, per iscrivere al REA un’associazione che svolge delle attività economiche è necessario che tali attività economiche siano rivolte ALL’ESTERNO (che non siano iniziative solo per gli associati).

Quindi ricapitolando, tutte quelle associazioni che svolgono attività commerciale al di fuori della propria sede fisica e hanno la partita IVA, devono iscriversi al REA.

Se invece le associazioni svolgono attività che non hanno nulla a che vedere col commercio, non esiste nessun obbligo di iscriversi al REA.

Per maggiori informazioni è possibile domandare alla Camera di Commercio della propria città, oppure avere delucidazioni contattando il sito della Guardia di Finanza.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News