Giorgia Meloni e Lucia Bergonzoni denunciate da assistente sociale di Bibbiano: “Da indiziato a colpevole”

di Redazione Bufale |

Arrivano novità estremamente interessanti in queste ore per quanto riguarda Giorgia Meloni e Lucia Borgonzoni, rispettivamente leader di Fratelli d’Italia e candidata Lega alla presidenza della Regione Emilia Romagna, in riferimento ad alcune dichiarazioni da loro rilasciate poco dopo lo scoppio del caso Bibbiano. Tocca dunque analizzare più da vicino quanto emerso oggi 28 novembre, perché per motivi diversi la notizia della denuncia nei loro confronti può avere delle conseguenze importanti.

Come riporta Next Quotidiano, la vicenda che investe Giorgia Meloni e Lucia Bergonzoni nasce da Francesco Monopoli, assistente sociale 35enne di Reggio Emilia, che attualmente si trova agli arresti domiciliari nell’ambito dell’inchiesta ormai nota al grande pubblico e chiamata “Angeli e demoni”. Stiamo dunque parlando di Bibbiano, con il diretto interessato che ha deciso di presentare un ricorso alla Corte Europea dei Diritti dell’Uomo, mettendo nel proprio mirino diversi politici italiani.

La loro colpa, come è stato evidenziato in queste ore anche dall’avvocato difensore Nicola Canestrini, sarebbe quella di aver utilizzato espressioni inadeguate a partire dallo scorso 27 giugno, vale a dire il giorno in cui sono scattate le misure cautelari. In particolare, il legale afferma che tali soggetti (tra cui proprio Giorgia Meloni e Lucia Bergonzoni, abbiano lasciato intendere che gli indiziati andassero considerati colpevoli. Un fronte tutto da seguire.

Il momento di Giorgia Meloni e Lucia Borgonzoni

Questioni delicate per entrambe. Da un lato Giorgia Meloni vive giorni intensi sul fronte social, come avrete appreso nella giornata di ieri dalla nostra doverosa difesa in seguito agli insulti ricevuti (qui trovate maggiori informazioni in merito). Allo stesso tempo, per Lucia Borgonzoni una grana in più, in una corsa punto a punto per la conquista di una regione ritenuta cruciale negli equilibri politici del nostro Paese. Staremo a vedere se la vicenda avrà in qualche modo degli effetti per la sua campagna elettorale.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News