Francesca Archibugi a Radio Capital: ​”Io sono del partito di Bibbiano. I figli non sono dei genitori”

di Luca Mastinu |

I nostri lettori ci segnalano un post in stato di rabbia pubblicato il 30 settembre sulla pagina Facebook Bologna 40100, un’invettiva contro la regista Francesca Archibugi a seguito di un suo intervento registrato presso la trasmissione Circo Massimo in onda su Radio Capital.

Francesca Archibugi, regista di sinistra, ha dichiarato di difendere “l’idea che lo Stato possa decidere su dei bambini”, poiché “il bambino non è dei genitori”. Per poi concludere: “ci tengo tantissimo a dire che sono del partito di Bibbiano”. In primo luogo, devo constatare che questo “partito di Bibbiano” esiste davvero, alla faccia di coloro che vorrebbero minimizzare o censurare l’orribile scandalo degli affidi dei bambini strappati alle loro famiglie. Detto ciò, cara Archibugi, ci faccia il piacere di non dire più fesserie. Far passare l’idea secondo cui “i bambini sono dello Stato” è totalitarismo e ricorda le peggiori dittature come il comunismo e il nazismo. Io non sono del “partito di Bibbiano” e questa mentalità è abominevole. Ci tenevo a dirtelo.

Che la triste vicenda di Bibbiano sia un pretesto per mangiare carne di bambino con la ricerca di facili like lo abbiamo già dimostrato con questi dati incontestabili. Il post di Bologna 40100 riporta anche uno screenshot di un articolo pubblicato sul Giornale il 29 settembre. La Archibugi era intervenuta in radio per parlare del suo nuovo film Vivere, e la conversazione si era spostata sulla famiglia una volta che la regista aveva parlato di bambini strappati alle mamme. Il suo intervento integrale è disponibile in un video pubblicato sulla pagina Facebook di Radio Capital:

Le sue affermazioni hanno acceso gli animi di tante persone, compresa Daniela Santanché. Sulla questione dei “bambini di proprietà dello Stato” sono state fatte tante riflessioni anche nell’ambito di argomentazioni sull’obbligo vaccinale o, appunto, sulle violenze domestiche, e per questo aspetto vi invitiamo a informarvi presso altre sedi, non disponendo di strumenti adatti a fornirvi una nozione precisa.

Tuttavia, Francesca Archibugi ha realmente espresso le parole altamente contestate dai social, seppur abbia parlato di intervento dello Stato necessario in alcuni casi e, soprattutto, abbia espresso il desiderio di una pena senza pietà qualora vi fossero stati abusi nelle circostanze di Bibbiano.

Le sue parole sono presenti nel video, per questo parliamo di notizia vera.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News