È morto Meat Loaf, icona del rock

di Shadow Ranger |

È morto Meat Loaf, icona del rock Bufale.net

È morto Meat Loaf, a 74 anni.

“I nostri cuori sono spezzati nell’annunciare che l’incomparabile Meat Loaf è morto stasera con sua moglie Deborah al suo fianco”, annunciano i suoi cari dalla pagina Social di sua pertinenza.

“Sappiamo quanto significasse per molti di voi e apprezziamo veramente tutto l’amore e il sostegno mentre attraversiamo questo periodo di dolore per la perdita di un artista così ispirato e una persona così bella”, prosegue l’obituario del cantante.

Noto al piccolo e grande schermo per la sua performance nel musical “Rocky Horror Picture Show”, ma amatissimo (forse più oltreoceano) interprete rock, non si è mai distaccato davvero dal mondo del cinema.

I suoi più grandi successi musicali, come l’album “Bat out of Hell” e i suoi due sequel e un Grammy per “I’d Do Anything for Love (But I Won’t Do That)”, non gli hanno impedito di tornare al mondo del video, anche con una certa ironia.

Tra i suoi successi ricordiamo ruoli in “Fight Club“, “Fusi di testa“, “Pazzi in Alabama” e un episodio della serie americana “Master of horror” diretto dal nostro Dario Argento.

Ironico il suo cameo nel film/musical “Tenacious D e il destino del Rock”, bizzarra fantasmagoria fantasy che ripercorre le gesta del duo rock Jack Black e Kyle Gass in chiave fantastica introducendo una sfida a colpi di rock tra le forze del Bene e del Male.

Nel film infatti Meat Loaf interpretava il padre di Jack Black, bacchettone fondamentalista e nemico del rock intenzionato a tenere suo figlio lontano dalla “musica del demonio”, contrastato da un Ronnie James Dio nell’inedito ruolo di fata madrina (o padrina) del giovane pronto a comparire per incitarlo ad abbandonare il tetto paterno e salvare il mondo del Rock.

Musica che in realtà il compianto Meat Loaf adorava e rappresentava come un elemento latore di vita e gioia.

“Dal suo cuore alle vostre anime… non smettete mai di suonare rock”, ci ricordano i suoi cari con le ultime parole dell’obituario.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

ATTENZIONE - L'articolo verrà successivamente completato con un FACT-CHECKING COMPLETO, ma per ora presenta un TAG PROVVISORIO con le informazioni fino ad ora raccolte per bloccare la viralità di eventuali bufale. La metodologia è spiegata nella seguente sezione: https://www.bufale.net/fact-checking-prearticoli

Latest News