“Donna viaggia su due aerei con febbre e tosse, gli altri passeggeri si mettano in quarantena”

di Bufale.net Team |

“Donna viaggia su due aerei con febbre e tosse, gli altri passeggeri si mettano in quarantena” Bufale.net

La pagina Facebook Noi Poliziotti per Sempre ha pubblicato un post ieri mattina, 26 marzo, sul caso di una donna che avrebbe viaggiato su due aerei da Milano a Catania con i sintomi del Coronavirus. In conclusione gli admin consigliano a tutti i passeggeri che si trovavano su quei voli di mettersi in quarantena.

APPELLO IMPORTANTE
Chi ha viaggiato Domenica 22-Marzo in aereo Milano Roma ore 7:00 – e Roma Catania ore 09:20 Mettetevi subito in quarantena. Motivo, una signora ha viaggiato nello stesso aereo con forte febbre e tosse, è purtroppo ricoverata all’ospedale di Modica in grave condizioni. Mettetevi in quarantena.

Una donna ha realmente viaggiato da Milano a Catania con scalo a Roma. Lo scrive Il Messaggero in un articolo pubblicato il 24 marzo che riporta una nota video pubblicata dal sindaco di Modica, Ignazio Abbate:

Un fatto gravissimo che rischia di avere pesanti conseguenze nella nostra comunità. Alla faccia dei proclami e dei divieti oggi una cittadina Modicana è evasa dalla quarantena in Lombardia e comodamente in aereo ha raggiunto Catania, da lì in taxi a Modica. Stamattina è stata ricoverata in gravi condizioni al Maggiore di Modica. È stata denunciata per attentato alla salute pubblica. In queste ore stiamo ricostruendo la mappa dei suoi spostamenti ed i contatti avuti.

La notizia è stata ripresa da altre testate nazionali. La donna, scrive Live Sicilia è stata iscritta nel registro degli indagati per epidemia colposa. La donna, sempre secondo il quotidiano siciliano, si trovava in quarantena già a Pavia, da dove è partita. Il sindaco Abbate, a tal proposito, oltre a denunciare il gesto della donna si scaglia contro i mancati controlli. La donna avrebbe dunque preso due aerei e un taxi.

Come riporta RTM News si sarebbero palesati la figlia della donna e il tassista che le aveva dato un passaggio fino a Modica da Fontanarossa- Premessa: di tali dichiarazioni si ha notizia solo per il tassista (come riferito dal sindaco). Le fonti scrivono che la figlia della donna avrebbe pubblicato il suo sfogo su Facebook, ma del suo post non v’è traccia.

Il tassista, su Facebook, avrebbe scritto:

La signora mi aveva assicurato che era rimasta a casa con i familiari e, invece, era contagiata. Da oggi scrive sono in quarantena fino al prossimo 10 aprile con tutta la famiglia, con la speranza almeno di non avere nessun sintomo. In pratica la donna mi ha mentito. Mi auguro per la mia incolumità e per quella della mia famiglia.

La figlia della donna, invece:

Scrivo solo per chiarire poi ognuno si senta in diritto di augurare la morte a chiunque.
Anzitutto la mamma non era quarantena poiché non aveva motivo di esserlo. Ha 73 anni con tutte le esigenze di salute di un’anziana. Io vivo a Pavia, si è trovata a casa mia per altri problemi nel bel mezzo di questo inferno. A un certo punto aveva bisogno delle sue cose, del suo medico ed è tornata a casa sua, perché lei VIVE A Modica. È tornata come tanti che sono tornati. Qui non c’era la possibilità che rimanesse ulteriormente.
Detto ciò chi mai avrebbe potuto pensare che aveva il corona virus visto che non aveva febbre, ne’ gravi problemi respiratori. Premetto che ho avvisato protezione civile, regione, comune.
È stata solo sfortuna. Sappiate che ci sono in giro tanti asintomatici che sono i più pericolosi. Da mia madre vi potete difendere da quelli no!

Blog Sicilia aggiunge che il sindaco Abbate ha aggiornato lo stato delle indagini sulla sua pagina Facebook. Troviamo riscontro, infatti, nel primo commento al video in cui comunicava l’accaduto:

+++AGGIORNAMENTO+++
SONO STATE MESSE IN QUARANTENA TUTTE LE PERSONE CHE HANNO AVUTO CONTATTI DIRETTI ED INDIRETTI CON LA SIGNORA: LA FAMIGLIA DEL TASSISTA, UN PASSEGGERO SUCCESSIVO, IL TITOLARE DI UN NEGOZIO ISLAMICO DI VIALE MEDAGLIE D’ORO DOVE IL PASSEGGERO DEL TAXI AVEVA FATTO LA SPESA OGGI POMERIGGIO. CONTESTUALMENTE E’ STATO CHIUSO PER LA SANIFICAZIONE LO STESSO ESERCIZIO COMMERCIALE.

Le fonti consultate non riferiscono la data in cui la donna si è messa in viaggio. Tuttavia la notizia è vera: 8 persone sono state messe in quarantena e il sindaco si sta impegnando per rintracciare le persone che hanno avuto contatti con la donna. Parliamo di precisazioni, tuttavia, in quanto “mettetevi in quarantena” è un ordine che può essere impartito da un’autorità, non da una pagina Facebook che non si impegna a ricostruire la vicenda. Soprattutto, si attendono sviluppi.

Per tutti gli aggiornamenti sulla vicenda si consiglia di seguire la pagina Facebook del sindaco Ignazio Abbate.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News