DISINFORMAZIONE Nola, il Vulcano Buono sotto attacco meningite

di Redazione-Team |

DISINFORMAZIONE Nola, il Vulcano Buono sotto attacco meningite Bufale.net

È delle ultime ore una Catena WhatsApp che ha del tragico: il Centro Commerciale “Vulcano Buono” di Nola sarebbe stato costretto a chiudere per un caso di meningite, ma avrebbe rifiutato tale disposizione. La catena invita tutte le mamme a non recarsi al Centro Commerciale per 15 giorni.

Come riportano su Bassa Irpinia:

La cosa che più fa rabbia poi è utilizzare una notizia di cronaca per creare panico e allarme sociale, una sorta di terrorismo mediatico. Infatti, chi ha provveduto a diffondere sulla chat la bufala ha preso come notizia la morte della piccola bimba di solo 8 mesi morta nel nolano ieri per meningite, affermando che i medici del Cutugno, dove la stessa era stata ricoverata, ritengono che la bimba sarebbe stata contagiata proprio presso il centro commerciale del nolano. Inoltre l’interlocutrice che dirama la bufala afferma che lo stesso Centro Commerciale, invitato a chiudere per effettuare la disinfestazione dei locali, si sarebbe rifiutato e invita le mamme, i genitori ed i figli a non recarsi al Centro Commerciale per i prossimi 15 giorni. Tutto falso e smentito dall’ospedale napoletano.

Il messaggio virale, infatti, prende esempio dal triste caso di una bimba di 7 mesi morta all’ospedale Cotugno per una violenta forma di meningite. La bufala vuole porre il Centro Commerciale come luogo principale presso il quale la bambina sarebbe stata contagiata dalla meningite, ma come riportano su Bassa Irpinia, l’ospedale ha smentito tale possibilità.

Si tratta, dunque, di una disinformazione creata per diffondere allarmismo, rischiando anche di portare un danno economico al Vulcano Buono. Il caso di meningite è reale, ma è falsa l’attestazione di un contagio avvenuto al Centro Commerciale.

 

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News