DISINFORMAZIONE I figli bracconieri di Trump in posa dopo aver ucciso un leopardo – bufale.net

di Shadow Ranger |

trumpleopardoCi segnalano i nostri contatti un articolo targato Globalist. Il soggetto? La Famiglia Trump, naturalmente, chiacchieratissima al naturale, centro di un ricco filone di notizie da quando Donald Trump, il patriarca, è diventato il 45mo Presidente Eletto degli Stati Uniti e si avvicina ad insediarsi alla Casa Bianca:

Una bella foto postata sui social e la frittata è fatta. Peccato che i soldi di papà proteggano sempre questi due ragazzi. Parliamo di Donald Trump junior (a sinistra) ed Eric Trump (a destra), figli ovviamente del magante newyorkese in corsa per la Casa Bianca con il partito repubblicano negli Stati Uniti. I due rampolli si sono fatti fotografare, con tanto di sorriso soddisfatto da bracconieri, con un leopardo appena ucciso in Africa. E non è l’unica foto che gira online.

Tanta l’indignazione sul web, dove si trovano altre foto dei due dopo battute di caccia nel continente africano.

“Ai miei figli piace andare a caccia. Sono membri della NRA (National Rifle Association, una potente lobby delle armi da fuoco negli Stati Uniti, ndr), e ne sono molto fiero. Io sono un grande sostenitore del secondo emendamento”, ha detto di recente per giustificarli Donald Trump padre. Però bisognerebbe ricordare al caro paparino che il diritto di portare armi da fuoco sancito dalla costituzione degli Stati Uniti non autorizza gli americani a uccidere animali nel resto del mondo.

Pur confermando la veridicità della foto, e confermando il fatto che, effettivamente i giovani rampolli della famiglia Trump erano ad un safari, bisognerebbe ricordare ai lettori che non è il diritto di portare armi da fuoco sancito dalla Costituzione degli Stati Uniti ad aver consentito ai giovani Trump il Safari, bensì il regolare pagamento di una cospicua somma di denaro in favore della compagnia Hunting Legends, che gestisce viaggi organizzati con safari caccia in Zimbabwe.

Le foto, riscoperte da Madonna in piena campagna elettorale, risalgono infatti al 2011, quando i giovani Trump decisero di regalarsi una costosa vacanza-safari presso la suindicata compagnia, accettando inoltre di posare per una serie di scatti fotografici da lasciare ad Hunting Legends per fine promozionale.

Va infatti sottolineato come Hunting Legends, dato reperibile sulla propria homepage alla sezione The hunter’s role in conservation (Lo scopo dei cacciatori nella conservazione dell’ambiente) opera in riserve appositamente stabilite sul territorio locale, secondo quote e limiti predeterminati dalle leggi locali e giustificandosi dal punto di vista morale dichiarando essenzialmente di redistribuire la ricchezza ottenuta dalle esose tariffe richieste sul territorio e di contribuire al mantenimento di un equilibrio ambientale locale (sostanzialmente, il medesimo razionale che viene dato per la caccia).

Nel marzo 2012, quando Hunting Legends cominciò a diffondere le prime foto, la comunità animalista americana insorse, come rilevato dal Daily Mail, costringendo la compagnia a diramare un primo comunicato:

“They were accompanied by a professional hunter, and we have done a background check on him and his license is still valid,” Caroline Washaya-Moyo, spokesperson for the parks authority said in a statement.

“[I Trump] erano accompagnati da un cacciatore professionista, abbiamo operato ogni controllo su di lui e la sua licenza è ancora valida”, dichiara Caroline Washaya-Moyo, portavoce per l’Ente Parchi locale

“Also with the Trump brothers was a ranger from the parks department who was monitoring the hunt. The animals they hunted are available for hunting in Zimbabwe.”

“Inoltre un ranger dell’ente parchi locale addetto a monitorare la caccia era assieme ai fratelli Trump. Hanno cacciato solo animali la cui caccia era consentita nello Zimbabwe”

Although leopards are endangered, she said they can be hunted under strict conditions set by the Convention for the Trade in Endangered Species. Zimbabwe’s parks have a quota of 500 leopards that can be hunted each year, she added.

Sebbene i leopardi sono in via d’estinzione, lei ci riferisce che possono essere cacciati sotto strettissime condizioni poste dalla Convenzione per il commercio delle specie protette. I parchi dello Zimbabwe hanno una quota di 500 animali cacciabili ogni anno, ha aggiunto.

The statement came after Johnny Rodriguez, chair of the Zimbabwe Conservation Task Force, said his organization was investigating whether the Trump brothers’ hunt was legal.

La dichiarazione è stata rilasciata quando Johnny Rodriguez, capo dell’Agenzia per la Conservazione dello Zimbabwe ha dichiarato di voler investigare sulla legalità della caccia operata dai Trump.

Risolto il problema legale, che quindi rende i Trump dei cacciatori e non dei bracconieri come erroneamente indicato, resta l’evidente problema etico e morale, sul quale non ci pronunceremo, limitandoci a rilevare che entrambe le parti l’hanno fatto.

A suo tempo, Donald Trump Jr. difese la sua etica con battute al fulmicotone, tutt’ora reperibili su Twitter

Audrey: Tu e tuo fratello siete esempi perfetti di bastardi con un ego enorme, con oggetto alle foto di caccia. Siete disgustosi spreconi.

Donald Trump Jr.: Ti assicuro che non c’è stato alcuno spreco: gli abitanti del villaggio erano molto contenti di poter mangiare carni che non possono avere a tavola molto spesso.  Molto grati.

Alison: Sei un ragazzo intelligente: non hai imparato niente da Bob Parsons & GoDaddy?

Donald Trump Jr.: E cosa dovrei imparare? Non ho intenzione di fuggire e nascondermi solo perché non piaccio a quegli invasati della PETA.

Più moderate furono invece le reazioni del loro padre che, contrariamente a quanto indicato dalla stampa, non è un cacciatore, né sembra comprendere cosa i suoi figli provino nella caccia, limitandosi ad un bonario senso di difesa per la sua prole

Their father does not share the views of his sons, and the elder Donald told TMZ that ‘My sons love hunting. They’re hunters and they’ve become good at it.  I am not a believer in hunting and I’m surprised they like it.’

Il loro stesso padre non condivide il loro punto di vista, ed il patriarca Donald disse a TMZ che ‘I miei figli amano la caccia. Sono cacciatori, e sono diventati bravi. Io non credo nella caccia e mi sorprende che ai miei figli piaccia’

‘I know that anything they did was 100% OK in terms of the hunting community,’ Mr Trump continued.

‘Io so che tutto quello che hanno fatto era al 100% secondo le regole della caccia’, ha continuato Mr. Trump

La controversia, fomentata dalle somme faraoniche sborsate dai giovani Trump per la loro esperienza (almeno $2.795,00 più $1.997,00 per il cobo ritratto in altre foto, che Dan Jr. dichiarò convinto aver sborsato con piacere perché destinati a riserve e preservazione ambientale) proseguì decisamente a lungo sui giornali e tra gli animalisti, ma poi la controversia si chetò.

Si riattivò, più virale che mai, nel 2015, quando Snopes rilevò come le foto della caccia dei Trump erano tornate a circolare, e l’indignazione a scorrere, dal momento in cui Donald Trump Sr. era entrato nell’agone politico, probabilmente a causa dell’accesa campagna elettorale tra il Tycoon e l’ex segretario di stato Hillary Clinton.

Due mesi fa la cantante Madonna, supporter di Hillary Clinton dichiarata, ha contribuito a rimettere in circolo le immagini, mediante il suo account Instagram, con la seguente piccante didascalia:

How Big of. Pussy Do you have to BE to kill this Noble Animal for sport? Just ask Donald Trump Jr and his brother Eric. One more reason to vote for Hilary!

Ma quanto femminucce dovete essere per uccidere questo nobile animale per sport? Chiedete a Donald Trump Jr. e suo fratello Eric. Una ragione in più per votar Hillary!

Alla fine le elezioni sono andate come sappiamo: ma il ricircolo delle foto ha reinnescato la polemica, facendola ripartire esattamente dal punto in cui si era interrotta nel 2012.

Quindi, riassumendo:

I fratelli Trump sono cacciatori? Certo, hanno partecipato alla battuta di caccia indicata, hanno apprezzato la battuta di caccia, sono stati riconosciuti come cacciatori dotati.

I fratelli Trump sono bracconieri? Assolutamente no. Il bracconaggio è diverso dalla caccia, e niente di quello che hanno fatto è illegale.

Donald Trump ha difeso i suoi figli? Certo, dichiarando più volte che, pur non provando particolare trasporto per la caccia, non riesce a vedere cosa ci sia di illegale nelle azioni dei suoi figli.

Le azioni dei fratelli Trump sono state legali? Certo.

Le azioni dei Trump sono state moralmente condannabili? Non è scopo di questo portale decidere cosa sia etico o morale.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News