DISINFORMAZIONE 631 casi di danni irreversibili da vaccino – Bufale.net

di Juanne Pili |

DISINFORMAZIONE 631 casi di danni irreversibili da vaccino – Bufale.net Bufale.net

disinformazione-631-casi

A denunciare questi terribili dati è una associazione che da assistenza legale ai parenti delle presunte vittime, il Coordinamento Nazionale Danneggiati da vaccino (CONDAV). Al momento vengono riportate solo le testimonianze di alcuni genitori, senza che venga dimostrato il collegamento tra la vaccinazione e l’insorgere di complicazioni, come l’epilessia. Il fatto che un evento si manifesti dopo un primo, questo non significa che i due siano necessariamente collegati. Intanto diversi siti fanno girare la notizia.

«In Italia sono 631 le persone che hanno riportato casi di danno irreversibile a causa di vaccinazione e che hanno ottenuto l’indennizzo previsto dalla legge, di cui alcuni anche in Abruzzo … [Nadia] Gatti riferisce anche si alcune decine di morti a livello nazionale dal 2001 ad oggi; «di cui 3 a Pescara, 2 nell’Aquilano e 1 a Chieti».

Come sono stati ottenuti questi dati? Su quali basi viene ottenuto il risarcimento? Recenti sentenze  aiutano a farci un’idea. Prendiamo ad esempio il caso di una bambina di Catanzaro.

Il Ministero della Salute ha riconosciuto il risarcimento per i seguenti motivi:

«Non è possibile escludere il nesso tra la vaccinazione per orecchioni, morbillo e rosolia (Mmr) e l’infermità neurologica … Questo dunque il ragionamento: poiché non si trovano altre cause per la malattia, è possibile che sia stato il vaccino a innescarla».

La “verità giuridica” non ci aiuta particolarmente e – se permettete – non ci dispiace che dei genitori ottengano finanziamenti in aiuto del proprio figlio, dovrebbero essere concessi sempre, a prescindere; il problema sta nel fatto che sentenze di questo tipo possono scoraggiare altri a vaccinare i propri figli, con conseguenze devastanti, di cui avevamo già trattato.

La notizia viene ripresa anche su il Cambiamento. Si parla anche di una Giornata Nazionale per ricordare le vittime dei vaccini, che cade proprio il primo dicembre, giorno dedicato alla lotta contro l’AIDS. Non importa, tanto non esiste questa giornata, se non per il CONDAV. Qui trovate l’elenco delle giornate Nazionali in Italia, ovvero, quelle riconosciute dal Governo italiano.

Ricapitolando: sappiamo che un calo di vaccinazioni sicuramente porta ad un aumento di malattie, che prese nell’infanzia possono essere mortali; mentre non esistono evidenze che possono collegare due eventi solo perché uno avviene dopo l’altro, senza evidenze scientifiche, di cui il sito del CONDAV non ci rende noto, al momento, limitandosi a presentare alcune testimonianze dei genitori.

In questi giorni gira anche di peggio. Secondo Attivo TV in tutto il Mondo negli ultimi 20 anni la cifra arriverebbe a 145mila bambini, non semplicemente “danneggiati”, deceduti, proprio. Una vera e propria strage degli innocenti di cui non ci eravamo accorti, evidentemente perché “la stampa non ce lo dice”. La macabra conta sarebbe tratta da uno studio pubblicato sul “Vaccine adverse events reporting system” che nel post non viene linkato. Il post è un copia-incolla di un altro pubblicato il 7 luglio 2013 sul sito Siamo la gente.

Anche in questo caso si cita il sito di provenienza, ma non il post da cui sono stati presi i dati. Si cita anche uno studio che sarebbe stato pubblicato sul Human & Experimental Toxicology Journal, senza darci riferimenti precisi per andare a leggerlo. Da questa presunta ricerca si evincono conclusioni terribili:

«Più vaccini un bambino riceve in una sola volta, più è probabile che lui o lei possa subire una reazione grave o addirittura possa sopraggiungere la morte … Secondo Heidi Stevenson di Gaia Salute, per ciascun vaccino supplementare che un bambino riceve, la sua probabilità di morte aumenta del 50 per cento – e con ogni dose di vaccino supplementare, le probabilità di dover essere ricoverato in ospedale per gravi complicanze si duplicano. I genitori dei bambini che hanno controindicazioni  dopo un solo vaccino tende a cessare ulteriori vaccinazioni, suggeriscono i dati».

Cercando maggiori informazioni su Heidi Stevenson incappiamo su un video del debunker Myles Power, di cui avevamo già parlato, è stato infatti minacciato di censura a seguito di un suo documentario dove smontava le tesi negazioniste del collegamento tra HIV e AIDS.

La Stevenson ha affermato che l’epidemia di morbillo nel Galles – causata dalla rinuncia di molti genitori a vaccinare i propri figli – sia stata inventata. Quali sono le sue competenze mediche? Si tratta di una omeopata. Il cerchio si chiude. Abbiamo cercato nel suo blog, Gaia Health, riferimenti a questa strage di innocenti che da 20 anni mieterebbe bambini a causa dei vaccini. Troviamo quindi la fonte principale di questo pasticcio autoreferenziale. Troviamo così anche l’articolo scientifico in questione.

Lo studio non evince affatto quanto afferma la Stevenson, che trae tutto da propri calcoli. Eppure una spiegazione la riceve da uno degli autori dello studio:

«Update: Dr. Gary S. Goldman, Ph.D. responded quickly and frankly within a few hours: Dear Heidi, Yes, your calculation looks correct. The paper went through several revisions and what I think happened is that initially we showed the percentages accurate to the nearest hundredths, so 3.546… was shown rounded to 3.55, then at some point we decided to round only to the nearest tenths. Unfortunately, we likely rounded the 3.55 to 3.6 when we should have gone back to the original data. Sorry about that! Thank you for your find!».

Insomma, i calcoli sono corretti, il problema è che si basano su approssimazioni numeriche, le quali falsano i suoi risultati. Lei è libera di non ascoltare le spiegazioni, a noi basta sapere che lo studio citato non sostiene affatto quanto gli viene attribuito. Ed è tutto quel che resta: nessuno studio scientifico ha al momento confermato gli episodi e le cifre presentate.

© Riproduzione Riservata

Mi trovi anche su…

testatafb

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News