Chi è Christian Perronne, il nuovo idolo dei no-vax

di Luca Mastinu |

Chi è Christian Perronne, il nuovo idolo dei no-vax Bufale.net

Di Christian Perronne non abbiamo mai parlato, ma i nostri lettori ci segnalano un post in cui si fa riferimento a una sua recente affermazione sulle persone vaccinate. Medico, docente universitario specializzato in patologie tropicali e malattie infettive, recentemente ha rilasciato dichiarazioni sulla “pericolosità delle persone vaccinate” che andrebbero messe in isolamento in quanto rappresenterebbero un pericolo per i non vaccinati contro il Covid-19. Il post che prendiamo in analisi è stato pubblicato sulla pagina Facebook L’ombra oltre il complotto ieri, mercoledì 15 settembre.

 

Le “brutte notizie” da un blog senza fonti

BRUTTE NOTIZIE PER I VACCINATI COVID-19.
Tutti i vaccinati devono essere messi in quarantena durante i mesi invernali o le dure condizioni saranno a rischio
L’ex vicepresidente del Gruppo consultivo europeo sulle vaccinazioni dell’Organizzazione mondiale della sanità, il professor Christian Perronn, ieri ha affermato che tutte le persone vaccinate devono rimanere in quarantena durante i mesi invernali, altrimenti rischiano gravi malattie.
Perronne è uno specialista in patologie tropicali e malattie infettive emergenti. È stato presidente del Comitato tecnico sulle malattie trasmissibili del Consiglio superiore della sanità. L’esperto ha confermato il rapido deterioramento della situazione in Israele e nel Regno Unito, dicendo: “‘Le persone vaccinate dovrebbero essere messe in quarantena e isolate dalla società”.
′ ′ Le persone non vaccinate non sono pericolose; i vaccinati sono pericolosi per gli altri”.

La fonte è un blog dalla forte trazione antivaccinista e complottista che a sua volta, per indicare la fonte, scrive “open source”, un modo gentile per indicare che non esiste alcuna fonte. Di fatto Christian Perronne ha detto queste cose, ma andiamo per ordine.

Perronne, il Covid-19, l’idrossiclorochina e la disinformazione

Come ricordavano anche i nostri colleghi di Butac nell’ottobre 2020, di Perronne si è parlato essenzialmente per le sue teorie negazioniste sulla pericolosità del Covid-19. Inevitabilmente Perronne abbracciava le teorie di Didier Raoult, microbiologo di Marsiglia che nel 2020 ha pubblicato tantissimi video per spingere all’uso dell’idrossiclorochina come cura miracolosa contro il Covid-19. Raoult, più che altro, ha dimostrato una grande megalomania visto che gli studi condotti in Francia dopo la pressione dei pazienti hanno dimostrato che la percentuale di efficacia dell’idrossiclorochina contro il Covid-19 è bassissima.

A titillare l’interesse dei no-vax, oggi, è un video in continua circolazione su Telegram, ovviamente su canali ad alto contenuto negazionista e antivaccinista, estratto da un intervento di Perronne per il sito America’s Frontline Doctors, anch’esso molto caro ai no-vax, in cui il professore parlava di “vaccinati pericolosi per la società e per i non vaccinati” che andrebbero “isolati dalla società” in quanto rischiano di “sviluppare nuove varianti”.

Ovviamente, di quanto afferma Perronne non esiste alcun riscontro scientifico. Cosa non nuova, visto che il professore si era addirittura rifiutato di sottoporre le sue teorie sull’idrossiclorochina a studi approfonditi. In seguito lui, insieme al suo ispiratore Raoult, è stato denunciato dall’Ordine francese dei Medici e per questo, nell’aprile 2021, è stato destituito dal suo ruolo di capo del dipartimento di malattie infettive e tropicali dell’istituto Raymond-Poincaré di Garches (Hauts-de-Seine) da parte dell’Assistenza publique-Hôpitaux de Paris (AP-HP). Nell’ultimo anno, infatti, Perronne si è macchiato di diffamazione nei confronti di tanti suoi colleghi, accusati di “ammalarsi di Covid per ricevere denaro”.

Conclusioni

Terminiamo con il focus sul punto principale del post: non esiste alcun riscontro sulla pericolosità dei vaccinati rispetto alla società e ai non vaccinati, in quanto fino ad agosto il numero dei non vaccinati ospedalizzati era 7 volte superiore a quello dei vaccinati. Una sproporzione, del resto, evidenziata nelle ultime ore dai CDC che in un rapporto hanno dimostrato che la possibilità di contagio da parte dei non vaccinati è 5 volte superiore alle possibilità tra i vaccinati, oltre a un tasso di mortalità 11 volte più incisivo rispetto a chi ha scelto di immunizzarsi, checché ne dica Christian Perronne.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News