BUFALA Kyenge shock: “Prendiamo cani e gatti degli italiani per sfamare gli immigrati” – bufale.net

di Shadow Ranger |

BUFALA Kyenge shock: “Prendiamo cani e gatti degli italiani per sfamare gli immigrati” – bufale.net Bufale.net

bufala-kyenge-cani-gatti-immigratiVi abbiamo messo più volte in guardia dal rischio maggiore dei memes ascesi: sopravvivere abbastanza a lungo da permutarsi in bufale.

Così, quando ci è stato segnalato dai nostri contatti, ed abbiamo reperito nella sezione commenti della nota pagina Adotta anche tu un Analfabeta Funzionale, recentemente la pagina Facebook Italiani Compatti, collegata al portale Internet Last-Webs ha rilasciato una notizia a noi estremamente familiare:

Screenshot 2016-09-24 19.16.38Prendiamo i cani e i gatti degli italiani per sfamare gli immigrati, vi rendete conto di quanti salmoni, vitelli, polli e selvaggina…

Non vi ricorda proprio niente?

Già nel 2015 questo portale, ed in particolar modo lo scrivente, affrontammo questa stessa bufala sotto forma di meme diffuso dal portale Sudicio, un’ovvia parodia del più noto Lercio, dal quale Sudicio riprese integralmente l’articolo copiandolo parola per parola.

Riassumendo la scaletta: il sei ottobre 2013 il noto portale satirico Lercio scrive un picaresco articolo con una inverosimile narrazione comprendente la Kyenge, la proposta di far mangiare piccoli animali domestici agli immigrati, automobili Mercedes in stato interessante, nomadi e l’Ospedale Madonna delle Faccine tristi.

Ad Agosto del 2015 il portale Sudicio, per capitalizzare sull’iniziale successo della burla, ridiffonde un copia-incolla pedissequo dell’articolo di Lercio, quantomeno però ricordandosi di inserire, molto in fondo e molto in piccolo, il rimando alla fonte. I primi di Settembre, tornati dalle ferie, dedichiamo due righe alla nuova diffusione.

Passa un anno e ritroviamo lo stesso identico testo rilanciato da last-webs.com e diffuso dal portale social Italiani Compatti. E questa volta senza neppure la cortesia di citare la fonte satirica.

Riterrete che, dopo tre anni dalla condivisione su Lercio, con l’articolo sul noto portale satirico ancora disponibile per la lettura ed un nostro articolo di fact checking a precisare come ogni altra menzione sia una semplice copia di un contenuto satirico ascesa a vita propria i lettori abbiano imparato a ridacchiare dell’articolo e chiedere il giusto riconoscimento a Lercio, evidenziando l’originale natura picaresca del testo.

Sbagliato. Guardando tra i commenti, scopriamo come un testo satirico e picaresco, ove ricondiviso in forma priva di contesto, è in grado di scatenare condivisioni virali, rabbiose e cariche di rancore, livore e… altro

 

Screenshot 2016-09-24 19.17.06prendo te da fare spezzatino x i tuoi connazzionali cretina torna al tuo paese

Peerchè non prendiamo lei dopo averla purificata

Fanculo

Certo te non ti si può mangiare

Spero sia una bufala…

Ma è vero o è una cazzate…

Si sicuramente g……. ma prima deve essere purificata molto

Più l’occasionale foto di Mussolini, che non conclude questo floriliegio di commenti rancorosi verso la Kyenge per qualcosa che, ovviamente, non ha fatto.

Questo è il motivo per cui accettiamo, sostanzialmente, anche segnalazioni sui memes ascesi purché segnalateci da più persone.

Una volta che il meme viene privato del suo contesto da un viralizzatore e la sua ascensione forzata, la sua carica virale ed i suoi effetti possono diventare tanto forti e distruttivi quanto quelli di una vera bufala: a meno che qualcuno non si incarichi di ricordare a tutti l’importanza di verificare, anche la fonte originale.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News