BUFALA, Renzi promuove il giudice che l'ha assolto – bufale.net

di Tritatutto |

BUFALA, Renzi promuove il giudice che l'ha assolto – bufale.net Bufale.net

bufale
Innanzitutto le date: l’assoluzione non viene decisa il 4 febbraio 2015. Questa è la data di pubblicazione. La sentenza infatti viene emessa già l’11 dicembre.
Poco dopo, il 17 dicembre, viene bandito il concorso per Procuratore Generale al quale partecipano 7 Presidenti di Sezione. il 13 e 14 gennaio successivi, è il Consiglio di Presidenza della Corte dei Conti (e non Renzi) che effettua la selezione e nomina all’unanimità Colella Procuratore Generale, peraltro già in cima alla graduatoria per anzianità e meriti. Tale nomina viene formalizzata, come da legge, con un Decreto del Presidente della Repubblica che prende semplicemente atto di quanto deciso dal Consiglio di Presidenza della Corte dei Conti.
Il presidente del Consiglio dei Ministri (Renzi) quindi non fa altro che controfirmare l’atto, come la procedura prevede per tutti i decreti emanati dal Presidente della Repubblica.
Non ha perciò alcuna possibilità di intervenire nel merito della nomina. Quindi: la sequenza delle date è errata – la nomina di Colella risale al 14 gennaio e non al 10 febbraio – e Renzi non ha promosso nessuno perché non è nei suoi poteri farlo.
Poi, naturalmente, ognuno è libero di ipotizzare ogni trucco e complotto possibile. Ma è alquanto difficile pensare che un gruppo di magistrati contabili più sette magistrati partecipanti a un concorso più un Presidente della Repubblica, organizzino una macchinazione per premiare con una promozione un singolo giudice amministrativo. Il cui “merito” sarebbe quello di avere cancellato non una condanna penale, ma un semplice risarcimento di 14mila euro, imputati a Renzi in primo grado.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News