BUFALA Questo è il museo del 900 a Milano: gli immigrati hanno rovinato dei quadri – bufale.net

di Shadow Ranger |

È da poco tempo che abbiamo cominciato a far luce sui creatori delle Camere dell’Eco, le pagine di diffusione delle bufale, scoprendo soggetti molto astuti che cavalcano l’indignazione facile di persone molto cattive ed ignoranti (gli indinniati) e, consapevoli che diffondere Internet al vasto pubblico è stato come dare la bomba atomica alle scimmie, si ingegnano ogni giorno di creare il contenuto più virale, a volte nascondendolo sotto la patetica foglia di fico della satira.

Possiamo però ricostruire l’immagine dell’indinniato medio, il viralizzatore compulsivo. Sostanzialmente, uno xenofobo di bassa cultura, un analfabeta di ritorno (da distinguersi dall’abusata figura dell’analfabeta funzionale: l’analfabeta di ritorno è il prodotto della scuola come “macchina da esami”: una persona che pur disponendo di titoli di studio, semplicemente ha dimenticato anche su che pianeta vive una volta conseguito il risultato e ritirati lauree e diplomi, spargendo la sua grottesca ignoranza per il mondo) se non direttamente analfabeta, tragicamente incapace di comprendere i fenomeni che lo circondando e facile da indurre all’ira.

E quindi, burloni o persone in cerca di click facili da monetizzare, possono condurre questo gregge di caproni al pascolo, usando come bacolo immagini come queste

Questo è il museo del 900 a Milano, dopo che alcuni immigrati, entrati gratis, hanno rovinato i quadri facendo dei tagli e dei buchi. È questa l’Italia che vuole la Boldrini?

In questa bufala, come vedete, c’è di tutto: una foto, un testo in tutto maiuscolo, riferimenti ad un politico molto in voga tra gli indinniati ed inviti variamente xenofobi.

Ma anche la profonda ignoranza di chi prima di berciare insulti irripetibili, che non vi riportiamo ma potrete trovare in tutti i gruppi pubblici di “Cittadini indignati”, neppure ha la curiosità intellettuale di aprire un volume dell’Encliclopedia e cercarvi le opere di Lucio Fontana, autore del movimento Spazialista.

Non ci dilungheremo nella lunga e doverosa spiegazione del perché i famosi tagli di Fontana, ritratti in quell’immagine siano l’opera prima di un autore profondamente metatestuale che consente di rivalutare l’immagine dell’arte come portale per un mondo di immaginazione sognando uno squarcio che ci consenta di raggiungere quell’universo di sogno e toccarlo con mano.

Ci limiteremo a compiangere l’idea di essere bloccati dall’altra parte dello squarcio, accando a brutali ignoranti sesquipedali, razzistelli senza valore più o meno consapevoli che di fronte alla bellezza non sanno altro che vomitare il loro odio, esibendo al mondo le loro maschere di grottesca ed orribile bruttezza.

Vi avevamo promesso di risparmiarvi i commenti di simili menti grette e meschine, ma faremo eccezione per un caso dove la mano dietro il commento, dopo aver vomitato in una di quelle pagine insulti inenarrabili verso gli immigrati, piccato, ha deciso di rivolgere insulti alle “menti superiori” che avevano osato bacchettarlo per la sua mancanza di conoscenza di Fontana.

Vorremmo rassicurare simili indinniati: non siamo noi le menti superiori: siete voi menti inferiori, grottesche e meschine, oltre ogni possibilità di salvezza.

Persone abiette ed ignoranti, poco meno che carne da cannone per astuti viralizzatori che grazie a voi faranno soldi facili. E troppo stupidi e cattivi anche di capire che siete diventati solo cose, e non più essere umani.

Latest News