BUFALA Maurizio Sarri e i due signori napoletani

di Redazione-Team |

BUFALA Maurizio Sarri e i due signori napoletani Bufale.net

Ci segnalano un post pubblicato il 23 aprile 2018 sulla pagina Facebook Storie romantiche sul calcio:

Ogni volta che mi trovo a Torino, città sublime, voglio sempre andare a Superga per rendere omaggio ad una delle squadre più forti di sempre.
Qualcuno se l’aspettava, così ieri ho trovato due signori napoletani, avranno avuto qualche anno più di me. Uno di loro mi ha raccontato che arrivato qui al nord per lavorare veniva costantemente umiliato dai capi per via della provenienza. Mi ha detto chesolo stringendo i denti e ad ingoiare tutti i soprusi ricevuti è riuscito a sposarsi, avere un figlio con una buona istruzione e mantenere una famiglia.
Mi ha abbracciato fortissimo, mi ha detto “Mauri, ce la devi fare. Devi regalarci questa gioia. Questo non è lo scudetto di un popolo. E’ del sud contro il nord. E’ del terrone contro la borghesia. E’ mio, della nostra generazione, delle nostre tradizioni, del babà in un mondo di brioches
Cosi gliel’ho promesso.
Ho detto che come lui anche noi avremmo combattuto, non sapevo quanto potesse finire, ma ho assicurato che non avremmo perso e che gli avremmo messi in difficoltà.
Noi siamo il popolo contro il potere.
Noi siamo la resistenza.”

– Maurizio Sarri ai microfoni di Sergio Marquina per radio Berlino 94.7 

Maurizio Sarri, allenatore del Napoli, non ha mai raccontato questa storia. È reale la sua visita ricorrente a Superga dell’allenatore, per rendere omaggio alle vittime del disastro aereo del 4 maggio 1949, quando 31 persone persero la vita. L’aereo trasportava la squadra del Grande Torino di rientro da una partita giocata a Lisbona.

L’intervista non è mai avvenuta, in quanto Radio Berlino non esiste e lo speaker che avrebbe raccolto le dichiarazioni di Sarri, Sergio Marquina, è in realtà un personaggio di fantasia meglio conosciuto come El Profesor, interpretato dall’attore spagnolo Álvaro Morte nella fortunata serie televisiva La Casa di Carta.

TPI News 

Siamo di fronte, dunque, a una bufala.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News