BUFALA Madre fa tatuare il figlio di 9 mesi – Bufale.net

di David Tyto Puente |

BUFALA Madre fa tatuare il figlio di 9 mesi – Bufale.net Bufale.net

bufala-mamma-tatua-bambino-9-mesi
Circola su Facebook la foto di un bambino tatuato con allegata una fantomatica storia raccontata dalla presunta mamma, “Elisabetta Gabriel”. La riportiamo di seguito:

bufala-bambino-tatuato
Salve 🙂
Mi chiamo Elisabetta e ho 34 anni.
Ho sempre amato i bambini, la moda e i tatuaggi. Mi sono sposata 8 anni fa e inizialmente non facevo bamini, poi 9 mesi fa nacque questa piccola creatura. La MIA piccola creatura, che amo.
La settimana scorsa lo portai a fare un tatuaggio, anche se povero ha sofferto tantissimo e ha rischiato di morire. Ora il mio bimbo rischia un tumore alla pelle, e probabilmente morirà, ma almeno, morirà bello e alla moda.
Sono fiera di te piccolo angelo <3

Per spiegarvi il tutto dobbiamo fare un piccolo balzo temporale nel passato. La storia che vi andiamo per raccontare, pubblicata da Leggo nel 2012, è quella di una tale Trokerns Franny, una mamma americana che sarebbe stata arrestata nel dicembre 2011 a New York per aver fatto tatuare il proprio figlio di appena 9 mesi. Da questo potete già trovare alcuni elementi comuni con la storia raccontata dall’utente “Elisabetta Gabriel”.La foto circolata nel 2011 in verità era un’altra, ve la riportiamo di seguito:
statua-artista-americano-bambino-tatuato-bufala
In verità la foto riportata è quella di una bambola creata dall’artista americano Jason Clay Lewis:
statua-artista-americano-bambino-tatuato
La foto usata dall’utente “Elisabetta Gabriel” per la bufala è la stessa pubblicata anche dal sito Radionapoli.myblog.it nel dicembre 2012, il quale raccontava la storia della presunta mamma americana arrestata a New York.

bufala-bambino-tatuato-new-york-2012
NEW YORK – Ha tatuato suo figlio di appena 9 mesi e per questo è stata arrestata. L’incredibile vicenda si è svolta ad Albany, nello stato di New York, dove una donna, Trokerns Franny, ha fatto incidere sul corpo del piccolino un tribale su tutto il braccino destro e su parte del petto. L’autore materiale del tatuaggio è stato il compagno della donna che per mestiere fa il tatuatore. Ad accorgersi di quanto accaduto, la baby sitter della coppia che non riusciva a capire il motivo del pianto del piccolo. Una volta scoperto il fattaccio, ha chiamato la polizia e la donna, che fa la spogliarellista, è stata arrestata. La notizia è stata riportata dalla radio locale Kiss FM 96.9 che ne ha scritto anche sul suo sito internet.

La foto pubblicata da Radionapoli e da “Elisabetta Gabriel” circola già dal 2008:
gangsta-baby-2008
Detto ciò potete facilmente capire che la presunta mamma, “Elisabetta Gabriel”, ha ripreso la vecchia bufala (già trattata da Snopes), l’ha modificata ad arte per creare polemica (per generare inutili polemiche della serie “che mamma cretina”, giusto per essere poco volgari) e non è la madre del bambino ritratto nella fotografia.
La pagina ufficiale del gruppo Facebook dove l’utente “Elisabetta Gabriel” aveva pubblicato la foto e la falsa storia, “Ragazzi di tutte le età“, ha pubblicato un post per spiegare a tutti gli utenti che si trattava di una bufala ad opera di un “troll”. Lo riportiamo di seguito:

ragazzi-di-tutte-le-eta
Il tutto è nato da sto personaggio che ha spacciato la notizia per vera. Dopo essere andati noi Admin a fare alcune considerazioni, ovvero: perché se ha visto questo post non ha allertato un admin? Perché non ha appurato prima di divulgare la notizia, se era vera? Bastava una semplice ricerca su google. Sta foto gira dal 2008 ed è stata già più volte causa di varie “trollate”. E perché, non essendo uscito dal gruppo e visti i post degli amministratori in cui si diceva di aver eliminato i post, non ha rimosso il post?!? PER I LIKES.
SIAMO ANDATI A SPIEGARE E PIUTTOSTO CHE RIMUOVERE STA BUFALA, CI HA BLOCCATI. E ANCORA CONTINUERÀ PERCHÉ È DIVENTATA VIRALE E SI DIVERTE A LEGGERE I COMMENTI DI CHI, NON SAPENDO NULLA, RIMANE MALE…
Questo è quanto, ha creato un vespaio e non intende fermarsi pur sapendo che è una bufala. A voi i commenti.

 

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News