BUFALA J.K. Rowling voleva convertire i bambini di tutto il mondo al satanismo – Bufale.net

di Shadow Ranger |

BUFALA J.K. Rowling voleva convertire i bambini di tutto il mondo al satanismo – Bufale.net Bufale.net

bufala-Rowling-satanismo-bambini-harry-potter-Voldemort
Nuovamente ci viene segnalata una notizia bufala… che bufala non nasce. Ma lo diventa, in un tipico caso di meme asceso, ovvero la beffa che sfugge di mano al suo autore destando allarme e preoccupazione (e talora, purtroppo, condivisioni rampanti e clic in grande quantità).
Tale è il caso della notizia che ci viene sottoposta, con tanto di errore ortografico nel titolo, per cui J.K. Rowling choch: Volevo convertire i bambini di tutto il mondo al satanismo. Voldemort doveva trionfare.
Il lungo articolo contiene un bizzarro sproloquio, attribuito alla Rowling stessa ad una fantomatica “radio per Satanisti” secondo cui l’autrice avrebbe voluto infarcire l’ultimo capitolo della saga di scene voodoo, cannibalistiche ed un tripudio generale di immagini grottesche della durata di 666 pagine.
Ciò posto, l’intero articolo è una burla: e sarebbe bastato controllare gli stessi articoli della stessa “testata”, dove apprendiamo della ribellione sfociata nel sangue di un inserzionista che, dopo aver scritto “astenersi perditempo” sull’inserzione per la vendita del suo autoveicolo avrebbe ucciso un perditempo in un raptus omicida (assicurando peraltro che, ove fosse stato riscontrato che il perditempo era tale, l’omicida non sarebbe stato sanzionato), che il noto filosofo Nietzche non aveva mai voluto approfondire un caposaldo della filosofia moderna, bensì creare un nuovo supereroe da vendere alla Marvel Comics e che la nota band musicale Metallica avrebbe deciso di passare dal genere Metal alla gestione di una umile ferramenta a Los Angeles.
Pertanto, niente di tutto quello che leggete è vero: a tratti è ilare e strappa una risata, alcuni “articoli” più di altri invero, ma il satanismo della Rowling è esattamente vero quanto i contatti di Nietzche con la Disney/Marvel: ovvero per niente.
Un quesito interessante però che ci è stato posto unitamente alla richiesta del parere è perché sovente bufale e memes ascesi non siano smentiti o presi in considerazione dalle loro vittime.
Possiamo rispondere semplicemente rimarcando come sia impossibile postulare che personalità famose ed impegnate come la Rowling, Putin o altre abituali vittime di bufale possano passare le loro giornate a spulciare siti beffa e bufala, e che invece, per quanto riguarda personalità del passato ormai defunte come Nietzche, la cosa sarebbe loro addirittura impossibile.
Ed è anche su minuzie come queste che i bufalari “di rango” contano per rendervi verosimili le loro bufale: con una totale inversione dell’onere della prova, vi lasciano credere che tutto quello che appare su Internet sia vero.
Postulate, per un attimo, che sia possibile accusare il vostro vicino di casa di crimini immondi ed efferati. Voi non avete prove, andate in una caserma a caso e dichiarate che il vostro vicino di casa ruba, uccide e compie ogni altra sorta di crimine efferato e perverso: chi dovrebbe essere a provare ciò? Dovreste essere voi a fornire quantomeno uno straccio di indizio, oppure il vostro vicino di casa dovrebbe spendere la sua vita a discolparsi nei confronti di ogni vostra fantasia?
Così accade anche su Internet: e nell’aiutarvi a distinguere il vero dal falso, vi ricordiamo alcune delle nostre ottime guide utili, tra cui la guida su come distinguere una notizia inventata e su come usare Google per identificare le immagini decontestualizzate che sovente ne fanno corollario.
Per tutto il resto, saremo sempre disponibili a rispondere ai vostri dubbi.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News