BUFALA Costa d’Amalfi, parte da Salerno per ammazzare l’amante della moglie ma nel traffico cambia idea

di Marco Critelli |

BUFALA Costa d’Amalfi, parte da Salerno per ammazzare l’amante della moglie ma nel traffico cambia idea Bufale.net

Da alcune ore circola sui sui social un link che titola: “Costa d’Amalfi, parte da Salerno per ammazzare l’amante della moglie ma nel traffico cambia idea“. Il titolo è eclatante ed ha tutta l’aria di essere un articolo di cronaca riguardo ad uno scampato omicidio, ma non è così.

Si tratta di una bufala a sfondo satirico.

L’articolo, pubblicato dal sito Positano News, è però facilmente equivocabile. Condividendolo infatti si ottiene un’anteprima che non lascia intuire la natura sarcastica del contenuto e lascia intendere tutt’altro.

Ecco come appare il link sulla time line di Facebook:

Costa d’Amalfi

Sembra a tutti gli effetti una vera news, ma in realtà cliccando sul link si legge chiaramente nella premessa che si tratta di un articolo satirico. Il testo comincia con una premessa (non proprio chiara a dire la verità):

Tiene sempre più banco la situazione legata al traffico in Costiera Amalfitana. Con la sua solita ironia, l’architetto Christian de Iuliis, divenuto ben noto sul territorio grazie al suo “Comitato Lista del Nulla”, ha diffuso una notizia davvero curiosa e ironica.

L’inventore di questa notizia è l’architetto Christian de Iuliis, che si è divertito ad ironizzare sul problema del traffico che affligge gli abitanti della costiera amalfitana, inventandosi la storia di quest’uomo.

Già in passato l’Ing. de Iuliis si era inventato una notizia per ironizzare sulla chiusura notturna del reparto cardiologia dell’ospedale Costa d’Amalfi a Castiglione di Ravello, ma in quel caso, già dal titolo, era evidente l’intento ironico.

Questa storia non è mai avvenuta, né sulla Costa d’Amalfi, né altrove.

Ecco il testo della bufala:

Tiene sempre più banco la situazione legata al traffico in Costiera Amalfitana. Con la sua solita ironia, l’architetto Christian de Iuliis, divenuto ben noto sul territorio grazie al suo “Comitato Lista del Nulla”, ha diffuso una notizia davvero curiosa e ironica.

Ecco la notizia completa:

“E’ singolare la notizia di cronaca apparsa solo oggi sui principali quotidiani locali ma che si riferisce ad un episodio accaduto l’altro ieri, 25 Aprile. P.G., un cinquantaseienne di Pontecagnano di professione impiegato, avendo avuto prova certa del tradimento della moglie, intorno alle 15.30 si messo alla guida della sua auto, per raggiungere lei ed il suo amante ad Amalfi dove lavorano entrambi. L’uomo, armato di una rivoltella calibro 22, è partito fermamente intenzionato ad ammazzare il suo rivale in amore. Tuttavia, rimasto in coda per circa quattro ore e mezza, ha avuto parecchio tempo per riflettere a mente fredda sulla vicenda, tanto che giunto ad Amalfi aveva già cambiato idea e incontrando i due adulteri ha comunicato all’uomo di potersi tenere la moglie e, anzi, di provvedere e anche in fretta a pagare il conto del dentista di lei e gli arretrati dal parrucchiere, per un totale di 4500 euro”.

 

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News