BUFALA Benzina: arriva l'accisa olimpionica per Roma 2024 – Bufale.net

di David Tyto Puente |

BUFALA Benzina: arriva l'accisa olimpionica per Roma 2024 – Bufale.net Bufale.net

bufala-renzi-ascissa-olimpiadi-benzina
Ci segnalano un articolo del 30 gennaio 2016 pubblicato dal sito Pazzoweb5stelle.it, già presente nella nostra “lista nera”, dal titolo “Benzina, arriva l’Accisa Olimpionica per Roma 2024. Commento di Renzi: “Sono piccoli sacrifici che gli italiani faranno volentieri”“.

“Sentirsi dire che l’Italia non può fare le Olimpiadi, frustra le speranze dei nostri concittadini”. Lo ha detto alla Camera il premier, Matteo Renzi, nel corso delle comunicazioni sul Consiglio europeo del 18 e 19 dicembre: “Se c’è chi ruba va in galera, si persegue e si va avanti senza ricorrere alla rinuncia. Se c’è chi ruba, bisogna avere il coraggio di mandarlo in galera e di alzare le pene per evitare i patteggiamenti e di insistere su una idea che chi fa politica prova a proporre un sogno per il Paese”. Le Olimpiadi in Italia, ha concluso, “sono un sogno, un progetto che deve essere rigoroso, tenace e di alta qualità”. E più tardi al Senato ha aggiunto, provocando la protesta dei Cinque Stelle: “Nel progetto delle Olimpiadi del 2024 vedo l’idea di un paese che torna apuntare alla medaglia d’oro, vedo l’ambizione di un paese che crede possibile essere nelle condizioni di puntare al meglio”. Insomma sembrano essere sempre più le “Olimpiadi di Renzi“. Ma tutto ciò ha un costo. Il primo effetto della più grande manifestazione sportiva al mondo è l’introduzione della cosiddetta Accisa Olimpionica, cioè un aumento della benzina di circa 12 centesimi al litro (stime di Padoan in persona), la quale comporterà un aggravio medio di ben 953 euro annui a famiglia. Insomma, mentre nel resto del mondo il petrolio crollo a picco, da noi il carburante continua ad essere un bene di lusso, ormai consentito a pochissimi.

La fonte di Pazzoweb5stelle è il sito Supernotizie.net e l’articolo datato 14 settembre 2015, già un po “vecchiotta” come “novità”. Peccato che non sia una “notizia” e che non sia nemmeno “vecchiotta”, bensì una bufala vecchissima.
L’origine della bufala è il sito Lavocea5stelle.altervista.org, conosciuto come “L’Osservatore politico”, noto sito “satirico”. L’articolo bufala risale al 17 dicembre 2014.
 
 

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News