AstraZeneca contiene OGM, gli effetti sul DNA? Nessuno

di Bufale.net Team |

AstraZeneca contiene OGM, gli effetti sul DNA? Nessuno Bufale.net

AstraZeneca contiene OGM, gli effetti sul DNA”  è senz’altro uno di quei titoli shock. Una di quelle cose che combina due terrori infodemici in uno solo.

L’infodemia moderna insegna alle vittime di disinformazione a temere il vaccino. L’infodemia passata ha insegnato a temere gli OGM (nonostante dal punto di vista teorico l’Uomo ha imparato a “manipolare” il DNA di piante ed animali dal momento in cui ha scoperto coltivazione e allevamento).

Combinare i due terrori in uno è il modo migliore per scatenare infondate ansie e immotivati timori.

AstraZeneca contiene OGM, gli effetti sul DNA? Nessuno

Ci inviano quindi un testo che recita

Cosa contiene COVID-19 Vaccine AstraZeneca❓
COVID-19 Vaccine AstraZeneca contiene organismi geneticamente modificati (OGM). Una dose (0,5 mL) contiene:
👉Adenovirus di scimpanzé che codifica per la glicoproteina spike del SARS-CoV-2
👉*Prodotto in cellule renali embrionali umane geneticamente modificate (HEK) 293 e mediante tecnologia del DNA ricombinante.
👉 organismi geneticamente modificati (OGM).
✅ Qualcuno ha il coraggio di dire che tutto questo non può avere nessun effetto sul nostro DNA❓

La risposta è sì: chiunque mastichi un po’ di scienza ha il coraggio di affermare che il vaccino AstraZeneca non ha alcun effetto sul DNA umano.

Anzi, se c’è qualcosa che ha effetto sul DNA è proprio SARS-CoV-2, perché è esattamente quello che fanno i virus: sostituiscono nelle cellule dell’organismo ospite istruzioni genetiche già presenti con le proprie.

Ora passiamo a spacchettare questa bufala.

Il meccanismo dell’infezione virale

Semplificando molto e ricorrendo all’aiuto di Esplorando il Corpo Umano, possiamo parlare di quello che fa il virus tipicamente.

Nella nota serie per l’infanzia e la giovinezza infatti il virus viene solitamente rappresentato con le fattezze di un sordido vermiciattolo col volto del bulletto Nabot.

Un virus intento a parassitare le cellule del corpo umano
Un virus intento a parassitare le cellule del corpo umano

Entrato nel corpo umano, il sordido verme estrae un paio di forbici dal suo corpo e comincia a “srotolarsi” in un filamento genetico (DNA o RNA, RNA nel caso di SARS-CoV-2), raffigurato nella serie da un nastro con dei buffi omuncoli seduti sopra.

Fatto questo, il vermetto invade una cellula, raffigurata da una fabbrica dove degli ometti sono intenti ad assemblare nastri coi “loro” omuncoli seduti.

Il Genoma secondo Esplorando il Corpo Umano
Il Genoma secondo Esplorando il Corpo Umano

Il Virus a questo punto scaccia via in malo modo i lavoratori in salopette, sostituisce il nastro creato dai lavoratori con quello estratto dalle sue viscere e comincia a produrre copie di se stesso con “la catena di montaggio”.

Catena di montaggio che a quel punto viene raffigurata malfunzionante e sull’orlo del tracollo, del tutto colonizzata e ormai dedita alla produzione di nuovi Virus, che scappano per il corpo ripetendo il loro ciclo.

L’Adenovirus di Scimpanzé cosa fa? Sicuramente non modifica il DNA

Un vaccino tradizionale è un virus inattivato, indebolito o incapace di esprimere la malattia.

Quindi l’OGM, in questo caso, consiste nel prendere il vermetto che causa l’Adenovirus nei primati e renderlo incapace di esprimere la qualsivoglia malattia.

Praticamente quel nastro che si porta in pancia viene del tutto svuotato e sostituito con istruzioni utili solo a renderlo riconoscibile agli anticorpi che da lui impareranno a combattere SARS-CoV-2.

Citando AIFA

il vaccino COVID-19 Vaccine AstraZeneca non contiene virus attivi, ma solo una componente genetica che porta nell’organismo di chi si vaccina l’informazione per produrre anticorpi specifici.

Quindi, nel momento in cui l'”Adenovirus di Scimpanzé inattivato” entra nel nostro corpo tutto quello che può fare è vagare “Esplorando il Corpo Umano” sconsolato come John Travolta in Pulp Fiction

Finché non viene individuato dal sistema immunitario, che in Esplorando il Corpo Umano viene raffigurato dal Colonnello Pierre e dal Tenente Kira della Flotta dei Globuli Bianchi

Nell'immagine tratta da Esplorando il Corpo Umano, il Colonnello Pierre
Nell’immagine tratta da Esplorando il Corpo Umano, il Colonnello Pierre

I quali, individuato il sordido vermetto, gli scagliano contro Metro, il capo di tutti gli Anticorpi, che lo esamina, osserva quel frammento genetico e diviene in grado di programmare le astronavi di Pierre e Kira in modo che producano enormi quantità di sue copie, dei piccoli Metro al suo servizio in grado di riconoscere non solo l’Adenovirus modificato, ma anche SARS-CoV-2.

Il sistema immunitario secondo Esplorando il Corpo Umano
Il sistema immunitario secondo Esplorando il Corpo Umano

Nel momento quindi in cui SARS-CoV-2 arriverà nel Corpo Umano, aspettandosi di essere uno sconosciuto in grado di nascondersi facilmente, sarà letteralmente preso in agguato da un esercito di anticorpi pronti a fargli la festa che conoscono il suo aspetto, i suoi punti deboli ed ogni strategia utile ad annientarlo. O quantomeno, finché non avremo sciolto il dubbio tra immunità sterilizzante o da malattia, a impedirgli di manifestare il qualsivoglia sintomo, salvando il malato dall’ospedalizzazione e dalla malattia.

Paradossalmente quindi l’Adenovirus da Scimpanzé non solo non modifica il nostro DNA, ma previene che il DNA delle nostre cellule sia “gettato via” dal sordido verme per occuparne le fabbriche come un liceo scalcagnato di una periferia degradata.

E le cellule embrionali geneticamente modificate?

Un virus va tenuto vivo, ancorché inattivato, per tutto il tempo necessario alla produzione. Un po’ per il motivo per cui l’hamburger che hai mangiato ieri a pranzo probabilmente (eufemismo) è stato vivo dalla nascita fino alla macellazione.

E un virus, come abbiamo visto, è un parassita obbligato delle cellule.

Per questo viene lasciato a pasturare in una linea cellulare determinata, HEK293, transfettata con codice genetico dell’Adenovirus e per questo il luogo più adatto al mondo per coltivare quegli “odiosi vermetti” che, svuotati e indeboliti, diventano carne da macello per il nostro sistema immunitario.

Quindi?

E quindi non ci sono effetti sul DNA derivanti dalla vaccinazione. Da alcuna vaccinazione.

 

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News