ALLARMISMO ATTENZIONE -Se vedete questo insetto nella vostra casa contattate un’ambulanza immediatamente e non uccidetelo voi – bufale.net

di Shadow Ranger |

CHAGASCi segnalano i nostri contatti il seguente articolo, targato blu-village:

Questo insetto è un insetticida ed è uno degli insetti più pericolose del mondo , perché questo insetto ha causato una malattia chiamata tripanosomiasi , malattia americana, che è molto pericolosa non solo per gli esseri umani , ma anche per gli animali . E molte persone sono infettate da questa malattia e i sintomi erano seri .Questi insetti si nutrono di sangue di organismi viventi come le zanzare infatti derivano dalla loro stessa discendenza.

Quando questo insetto assorbe il sangue di un organismo vivente , lascia parti dei fluidi esistenti nel suo corpo all’interno dell’organismo del corpo vivente della vittima .
Questo insetto è considerato un killer silenzioso, perché i sintomi di infezione non mostrano il tempo di attacco negli organismi , ma poi simostrano dopo un periodo notevole . I sintomi più comuni di questo insetto è gonfiore nel sito di lesioni e gravi allergie nel corpo . E questa sensibilità può portare al soffocamento e persino alla morte.
Se notate questi sintomi , andate subito dal medico , e non cercate di toccare questo insetto con la mano per sbarazzarsi della creatura. Questo insetto si trova in abbondanza nelle zone di montagne rocciose , soprattutto nelle aree nomadi.

L’articolo è sostanzialmente corretto, ma genera allarmismo non tanto quello che viene detto, quanto quello che non viene detto.

L’articolo è una traduzione pedissequa di altri simili brani in lingua iberica ed in inglese americano, in quanto descrive un insetto tipico delle Americhe, una categoria nota come Triatominae responsabile della malattia di Chagas, detta appunto Tripasonomiasi Americana.

E’ la stessa OMS a ricordarci come la malattia di Chagas sia endemica in America Latina, diffusa nei vicini USA, non escludendo però la possibilità che la società moderna e l’espandersi dei viaggi possano provocare casi esterni alle terre dove è endemica e rendendo necessario, a livello mondiale, coordinare misure di prevenzione.

Anche Redez di “Quei due sul server” si è mosso contro questo ALLARMISMO

Va inoltre precisato, che, nonostante nelle Americhe la malattia di Chagas sia molto diffusa, è lo stesso Centro per la Prevenzione ed il Controllo delle malattie, importante organizzazione degli USA, a ricordarci che la possibilità di contrarre la malattia da un singolo insetto sia estremamente bassa, con la CNN che riporta studi che la quantificano da una possibilità su 900 ad una su 4000.

Incidentalmente il killer bug tradotto nell’articolo come “insetticida” con traduzione automatica non rientra tra i vettori della malattia, ma in un piccolo (e non esaustivo) elenco di cimici ed altri insetti comunemente confusi coi reali vettori.

Ciò posto, i consigli rilasciati dal CDC prevedono l’evitare di lasciari animali domestici all’aperto nelle zone in cui la malattia è endemica e, qualora si sospetti di essersi imbattuti in uno dei Triatominae, conservarlo in un barattolino pieno di alcol per esibirloa alle autorità mediche.

Possiamo quindi affermare che, al momento, l’Italia non rientra tra le zone dove la malattia di Chagas è endemica ma che comunque è cosa saggia, in casi di dubbio, rivolgersi con fiducia al proprio medico curante (specie se voi o vostri congiunti avete viaggiato in quelle zone, o temiate di essere venuti in contatto con insetti “di importazione” in qualche modo) con risolutezza e senza allarmismo.

 

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News