ALLARMISMO Allarme calabrone killer è arrivato in Italia – Bufale.net

di David Tyto Puente |

ALLARMISMO Allarme calabrone killer è arrivato in Italia – Bufale.net Bufale.net

allarmismo-retenews24-disinformazione-vespe-killer
Avevamo già parlato in un nostro precedente articolo dell’allarmismo generato sulla famigerata “Vespa Mandarinia“, la famosa vespa killer orientale, dove avevamo spiegato che non è affatto arrivata in Europa, al contrario della sua “cugina” meno pericolosa “Vespa Velutina“.
Molti utenti ci hanno segnalato l’articolo, pubblicato il 6 giugno 2015, dal sito Retenews24.it dal titolo “Allarme calabrone killer: è arrivato in Italia. Ha fatto già 6 morti in Francia“. C’è da dire che tra il titolo presente sul sito e il titolo presente sui Social Network è molto diverso:

retenews24-allarmismo-disinformazione-vespe-killer
ALLARME INSETTO KILLER: E’ arrivato in Italia. Già 6 morti. Ecco in quali regioni e come…

Subito a pensare che i 6 decessi siano avvenuti in Italia. Falso!
Siamo in quella linea sottile che collega “Allarmismo” e “Disinformazione” che citiamo nella nostra guida delle categorie presenti sul nostro sito:
categorie-bufale-netIl titolo o è stato modificato oppure è voluto apposta per attirare i lettori. Notiamo dal codice HTML del sito, infatti, è ben in chiaro il titolo allarmista presente su Facebook:
retenews24-allarmismo-disinformazione-vespe-killer-codice-titolo
C’è da dire che l’articolo non è farina del sacco di ReteNews24, ma si tratta di un copia incolla dall’articolo del 6 giugno 2015 pubblicato da Il Resto del Carlino dal titolo “Calabrone killer : “Un uomo punto a Civitanova”“.
Nel testo è comunque scritto con precisione che i decessi sarebbero avvenuti in Francia. Nel precedente articolo avevamo citato la morte di un 54 enne francese, il quale sarebbe caduto vittima da uno sciame di Vespa Velutina nella Valle della Loira lo scorso 30 ottobre 2014.
Nell’articolo pubblicato da Il Resto del Carlino, e di conseguenza da ReteNews24, ci sono già gli elementi per comprendere l’allarmismo su questo tema:

In Piemonte e Liguria ha causato non pochi danni alle arnie di alcuni allevamenti, per i quali si sta rivelando una vera e propria minaccia. […]
«Per adesso – spiega Alessandra Ripari, segretaria del consorzio apistico provinciale – sappiamo che è diffusa a Cuneo, Alessandria e Imperia. Il pericolo per le api è altissimo, dal momento che la vespa velutina le mangia […]
Per le persone, invece, è da considerarsi più pericolosa in quanto molto più aggressiva dei nostri calabroni. Un uomo in Francia è morto proprio perché, inavvertitamente, tagliando l’erba, ha distrutto un loro nido. Le velutine infatti costruiscono la casa anche tra i cespugli o a livello del terreno.[…]
Per quanto riguarda l’ipotesi della morte in caso di puntura della Nigrithorax, Ripari rassicura: «Per arrivare al decesso, la persona dovrebbe avere una sensibilizzazione speciale o un’allergia, cosa che succede anche con i calabroni europei. Qui il problema è tutto nella maggiore aggressività».

Proprio come dicevamo nel precedente articolo, chiarendo che non è pericolosa come la sua cugina asiatica:

Come le comuni vespe diffuse in Europa è dotata di un pungiglione e presenta un comportamento discretamente aggressivo nei confronti dell’uomo. Secondo gli entomologi la sua pericolosità, per gli uomini e i mammiferi in genere, va paragonata a quella delle altre vespe europee. Diversa è invece la sua pericolosità per le api, di cui si nutre, soprattutto per quanto riguarda le specie europee. Pur abilissimo predatore di api nel suo territorio di origine, è in Europa che questo imenottero riesce a minare seriamente l’esistenza delle comunità apiarie. Le specie apiarie del sud-est asiatico hanno adottato infatti dei comportamenti validi per combattere questo loro predatore, comportamenti sconosciuti alle api europee.

L’articolo de Il Resto del Carlino è corretto, non riporta titoli allarmistici e non fa intendere che ci siano stati decessi causati da questo calabrone in Italia. ReteNews24, al contrario, crea un’inutile allarmismo per mezzo Facebook.
Ribadiamo alcuni concetti chiave sull’argomento:

  • il termine “killer” è da associare per lo più alle stragi che causa alle api e alle arnie;
  • è si più aggressiva, ma in merito alla pericolosità dovuta alle sue punture è equivalente alle vespe europee che già tutti conosciamo;
  • è estremamente ovvio, ma bisogna ripeterlo, che se una persona è allergica alla puntura di questi insetti rischia grosso comunque.

Un semplice consiglio: che siano vespe o calabroni europei o vespe Velutina, state semplicemente alla larga ed evitate inutili rischi.
In merito all’arrivo della vespa Velutina, se ne ha traccia in Italia fin dal 2012. Per tenervi aggiornati su questo tipo di vespa esiste un sito, www.vespavelutina.eu, che si occupa di raccogliere tutte le segnalazioni in merito.
 
 

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News