Accuse a Indro Montanelli pedofilo per aver sposato una bambina: precisazioni sul Madamato

Indro Montanelli

Piovo accuse su Indro Montanelli pedofilo oggi 9 marzo, in quanto al giornalista viene contestato il fatto di aver sposato una bambina di 12 nel 1936. Forse ne aveva 14, ma ciò che conta in queste ore è precisare quanto sia avvenuto durante la campagna etiope prima della Seconda Guerra Mondiale, durante quelle che sono state ribattezzate guerre “imperiali” di Benito Mussolini. Tutto ruota attorno al concetto di “Madamato“, perché se da un lato occorre premettere che siamo al cospetto di una notizia vera, allo stesso tempo ci sono alcuni concetti da chiarire. Come del resto abbiamo già fatto in passato. La questione è tornata ad essere attuale dopo che la sua statua è stata imbrattata a Venezia in occasione della Festa della donna, probabilmente proprio per i fatti che vi riportiamo oggi.

Anche perché, per quanto poco condivisibile un fatto che oggettivamente può far storcere il naso a chiunque nella società contemporanea, è altrettanto necessario contestualizzare la vicenda di 83 anni fa. Con relativi retroscena. Andiamo con ordine, spiegando per quale motivo parlare di Indro Montanelli pedofilo sia un tantino azzardato. Una serie di dettagli appaiono all’interno della pagina che Wikipedia ha dedicato allo stesso Montanelli negli anni, con la pratica del Madamato che prevedeva sempre in quegli anni matrimoni del genere.

Se da un lato il diretto interessato non ha mai smentito la notizia, dall’altra ha sempre negato che ci siano state costrizioni, violenze e atti razzisti nei confronti della ragazzina chiamata Destà. Addirittura, prima di fare ritorno in Italia, concesse la sua benedizione affinché potesse sposarsi con un militare eritreo, dalla quale ebbe tre figli. Il primo venne chiamato proprio Indro e diverse fonti negli anni hanno confermato che il giornalista abbia versato cifre considerevoli per aiutare la ragazza ormai divenuta donna.

Montanelli riuscì anche ad andare a trovare la nuova famiglia che la sua ex sposa si era creata, tornando in Africa nel 1951. Insomma, considerando usi e costumi locali del tempo, alcuni retroscena e l’approccio che il giornalista ebbe nei confronti di questa bambina di 12 o 14 anni, appare nonostante tutto forza parlare di Indro Montanelli pedofilo. A seguire si potrà approfondire meglio la questione con il video inerente l’intervista rilasciata diversi anni fa ad Enzo Biagi.

Latest News