“4 marocchini decapitano Gesù Bambino: orrore islamico a Mantova, nati in Italia”

di Bufale.net Team |

“4 marocchini decapitano Gesù Bambino: orrore islamico a Mantova, nati in Italia” Bufale.net

Pare che gli autori di VoxNews stiano imparando, o almeno a questo giro riportano un fatto avvenuto a San Benedetto Po (Mantova) il 29 dicembre senza alterare troppo la realtà dei fatti. Certo, non mancano le considerazioni fedeli alla linea editoriale (“Ecco i ricongiungimenti familiari: importiamo distruttori della nostra identità), ma a questo giro il fatto è avvenuto realmente e i responsabili sono davvero 4 ragazzini di origine marocchina nati in Italia.

Il fatto è avvenuto a San Benedetto Po, nel mantovano, più precisamente nella Chiesa Parrocchiale “Abbazia di San Benedetto in Polirone”. Al suo interno l’associazione “Amici della Basilica” aveva allestito un presepe, e durante la sera del 29 dicembre un gruppo di ragazzini vi si aggirava intorno con l’intenzione di vandalizzare l’allestimento. Se ne era accorta una signora (Voce di Mantova) che ai Carabinieri ha raccontato di aver visto i 4 ragazzini proprio nell’atto di lanciare il bambolotto di Gesù sul tetto della capanna del presepe. Più precisamente, due di essi si erano introdotti all’interno della chiesa per poi prelevare il bambolotto e vandalizzarlo, nonostante i ripetuti rimproveri di alcuni fedeli che si trovavano sulla scena. Dopo l’atto vandalico i 4 responsabili sono stati visti dirigersi verso un bar.

Secondo i testimoni si trattava di 4 ragazzini dall’età apparente di 16 anni di origine marocchina. La vicenda è stata denunciata via social anche sulla pagina Facebook dell’associazione “Amici della Basilica”.

QUESTA NOTTE HANNO DEVASTATO IL NOSTRO PRESEPIO COLLOCATO IN PIAZZA FOLENGO.HANNO SMEMBRATO GESU’ BAMBINO, APPENDENDOLO AD UN PALO.PARE SIA UN ATTO DI MATRICE ISLAMICA COMPROVATA.TRATTASI DI VILIPENDIO ALLA RELIGIONE,OFFESA ALA CULTURA MILLENARIA DI UN POPOLO.IL BIGLIETTO AEREO DI NON RITORNO SAREBBE IL MINIMO PER TALI AUTORI.

La mattina del 30 dicembre, inoltre, i carabinieri avevano rinvenuto il bambolotto vicino alla Basilica, completamente distrutto dai responsabili. I militari, con i dati raccolti sia dalle testimonianze che dalle immagini dei circuiti di sorveglianza, hanno rintracciato i responsabili in 4 ragazzini di origine marocchina, tutti di fede islamica, che dopo le prime riserve hanno confessato il gesto. I 4 sono stati denunciati alla Procura della Repubblica presso il Tribunale dei Minorenni di Brescia.

Un atto vandalico del genere è dunque stato dimostrato, come del resto è reale la responsabilità dei 4 ragazzi che hanno anche confessato il gesto. Non è stato confermato, tuttavia, se l’atto vandalico fosse di matrice islamica, ovvero se i 4 responsabili avessero agito mossi da una pulsione religiosa o se si fosse trattato di un atto vandalico del tutto gratuito, casualmente portato a segno in una chiesa.

Parliamo di precisazioni per dissociarci dalle scelte degli autori di VoxNews, che alla gravità del fatto aggiungono una non provata matrice religiosa dal momento che non è dato conoscere il movente dell’atto vandalico compiuto dai 4 ragazzi.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News