Pinguino disperso in Nuova Zelanda: era a 3mila km da casa

di Shadow Ranger |

Pinguino disperso in Nuova Zelanda: era a 3mila km da casa Bufale.net

La storia del pinguino disperso in Nuova Zelanda sembra presa dalla saga cinematografica di Madagascar o da altri eventi televisivi. Ma per quanto bizzarra è vera.

Il pinguino disperso in Nuova Zelanda, ribattezzato “Pingu” dai locali, si aggirava con l’aria decisamente dimessa su una spiaggia della Nuova Zelanda, dall’ironico nome di Birdlings Flat (Te Mata Hapuku in lingua aborigena), la “distesa dei pennuti”.

Il pennuto però non aveva l’aria allegra: il suo soccoritore Harry Singh dichiara di averlo scambiato per un peluche abbandonato a causa della sua immobilità.

Gli esperti contattati da Singh, provenienti da un centro faunistico di Christchurch (luogo purtroppo noto per eventi più luttuosi) hanno identificato l’esemplare in un pinguino di Adelia (Pygoscelis adeliae).

Pinguino visibilmente stanco, disidratato e confuso.

Nutrito e rimesso in sesto è stato condotto sulla Penisola di Banks, luogo privo di predatori dal quale Pingu potrà riprendere il mare ritornando in Nuova Zelanda.

L’evento è improbabile e raro, ma è avvenuto in passato in tre occasioni: altri due esemplari della stessa specie erano stati trovati rispettivamente nel 1962 e nel 1993, sempre sulla costa orientale del paese.

Come ricorda Il Post sono casi rari, altri due esemplari erano stati trovati rispettivamente nel 1962 e nel 1993, sempre sulla costa orientale del paese. Casi quindi abbastanza rari, ma che secondo gli esperti potrebbero aumentare di numero a causa dei mutamenti climatici.

Foto tratta dai video di Harry Singh.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

ATTENZIONE - L'articolo verrà successivamente completato con un FACT-CHECKING COMPLETO, ma per ora presenta un TAG PROVVISORIO con le informazioni fino ad ora raccolte per bloccare la viralità di eventuali bufale. La metodologia è spiegata nella seguente sezione: https://www.bufale.net/fact-checking-prearticoli

Latest News