In India curano la Pandemia con l’Ivermectina: stop al fai da te

di Bufale.net Team |

In India curano la Pandemia con l’Ivermectina: stop al fai da te Bufale.net

In India curano la Pandemia con l’Ivermectina è una non notizia, anzi una proposta di autodiagnosi che si pone in un ricco filone.

Ricordate quando Facebook era in fiamme perché i Russi avevano scoperto come curarsi con l’Avigan? È passato esattamente un anno, ed ora la parola Avigan neppure sapete come si pronuncia o si scrive.

Ricordate quando invece, complice una sfortunata esternazione dell’ex POTUS Donald Trump la “pallottola magica” era diventata l’Idrossiclorochina?

Siamo passati da gente che si è letteralmente suicidata cercando di creare il bibitone miracoloso in casa con lo spirito di Peter Griffin che si crea la Red Bull in casa.

Ogni volta che viene esaminata una possibile terapia, ecco che su Internet qualcuno trasforma questa possibilità nella formula magica.

In India curano la Pandemia con l’Ivermectina: stop al fai da te

Siamo in Italia, quel magico posto dove sono tutti CT della Nazionale, tutti politici, tutti infettivologi, tutti maestri onniscienti di tutte le arti in grado di mutare le sorti dell’Umana Stirpe in meglio, ma nessuno che riesca a trasformare le sorti dell’umanità.

E quindi siamo sensibili a chi, all’estero, esibisce il nostro stesso pensiero magico.

“Basta poco, che c’è vo’?”, citando un fortunato spot per la beneficienza… ma in questo caso non basta.

In realtà va preliminarmente detto che l’Ivermectina, un farmaco antielmintico usato per pidocchi e scabbia, non è stato “approvato in India”, ma viene distribuito in un singolo stato.

Con la medesima problematica vista negli altri casi.

Al momento Associated Press riporta che i presunti benefici dell’Ivermectina sono ancora presunti. Secondo la John Hopkins University infatti semplicemente mancano dati.

E su Nature a Novembre la domanda era solo una: con che criterio quel singolo stato ha approvato l’Ivermectina?

Sommando lo scetticismo del Governo Australiano al riguardo, siamo di fronte ad un caso Avigan o Idrossiclorochina 2.0.

Funzionerà? Se ulteriori studi diranno di sì, meglio.

Fino a quel momento?

Fermate i cavalli, dite no all’autoterapia.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News