William Shakespeare è morto: non l’ha ucciso il Covid né il vaccino, né è stato il primo a ricevere la dose

di Luca Mastinu |

William Shakespeare è morto: non l’ha ucciso il Covid né il vaccino, né è stato il primo a ricevere la dose Bufale.net

William Shakespeare è morto a 81 anni. Il nostro articolo è da considerare come un’analisi precauzionale dal momento che alcuni lanci da parte dei quotidiani nazionali, forse sul filo dell’entusiasmo nel lanciare la notizia, hanno fornito informazioni distorte. In primo luogo William Shakespeare non è morto né di Covid-19 né per causa del vaccino, ma soprattutto non è stato il primo a ricevere la dose nel Regno Unito. Approfondiamo insieme.

Il “primo uomo”, in che senso?

“Regno Unito: addio a William Shakespeare, il primo uomo a ricevere un vaccino anti-Covid”, titola Repubblica il 25 maggio. Tecnicamente è vero, se intendiamo “uomo” come genere. È naturale, tuttavia, fraintendere quel “primo uomo” come prima persona, in quanto William Shakespeare non è stata la prima persona a immunizzarsi contro il virus SARS-CoV-2.

La prima è stata Margaret Keenan, 91 anni, seguita proprio da Bill Shakespeare l’8 dicembre 2020 presso l’University Ospital di Coventry. Sulla vaccinazione della signora Keenan, ovviamente, erano state pubblicate alcune fake news specialmente da parte dei negazionisti (qui un nostro articolo). William Shakespeare è stato dunque il secondo cittadino britannico, dopo Margaret Keenan, a ricevere il vaccino anti Covid.

William Shakespeare non è morto per il Covid né per il vaccino

William Shakespeare è morto il 20 maggio (lo scrive la stampa locale) nello stesso ospedale in cui aveva ricevuto la sua dose di Pfizer/BioNtech, a 81 anni, a seguito di una lunga malattia non legata al Covid.

Come già ribadito, la nostra analisi è precauzionale: potrebbero esplodere speculazioni, clickbait e disinformazione specialmente da parte di complottisti e negazionisti. William Shakespeare è morto per una malattia per la quale era già ricoverato in una casa di cura.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News