VIRUS Polizia con una ragazza che fa… nuovo virus su Facebook – Bufale.net

di Juanne Pili |

VIRUS Polizia con una ragazza che fa… nuovo virus su Facebook – Bufale.net Bufale.net

virus-facebook-tag-condivisioni

Nuovo virus in circolazione su Facebook infetta i vostri profili invitandovi a cliccare su un’immagine che sta tra il gossip e il porno più esplicito. L’immagine può variare, ma il titolo è più o meno sempre lo stesso:

virus-facebook-tag

«VIDEO—>> Polizia con una ragazza che fa… 3,912,179 Visualizzazioni».

Una volta che cliccate sull’immagine vi si apre una finta pagina di login dove i più incauti inseriscono i propri dati, convinti di fare un banale accesso al proprio account. Invece stanno aprendo le proprie porte ai realizzatori di questo stratagemma – vecchio come la minestra – molto semplice da realizzare, se si hanno conoscenze di base. Si tratta di saper realizzare un file log che sappia imitare l’home page del social network. Evitiamo di entrare nello specifico onde evitare l’emulazione di qualche utente disonesto. Ad ogni modo, non offendiamo gli hacker definendo tale chi lo fa. A maggior ragione essere immuni da questo genere di rischi non è difficile, basta seguire pochi accorgimenti.

La regola fondamentale quando improvvisamente vi accorgete di non essere “apparentemente” più loggati, in qualsiasi sito: Controllate sempre la URL (l’indirizzo internet del sito che compare nella barra bianca in cima al browser). Vi sembra che ci sia qualcosa di strano? In questi casi è sempre meglio chiudere il browser ed effettuare una scansione anti-virus, prima di rientrare in Rete.

Noi non siamo andati avanti fino ad inserire i nostri dati, ovviamente, tuttavia è molto probabile che per mezzo di un redirect (reindirizzamento rapido da una pagina internet ad un’altra) lo sfortunato malcapitato venga reindirizzato nel reale social network, senza accorgersi dell’inganno, trovandosi poi ad inviare a sua insaputa l’immagine con tanto di tag a numerosi suoi contatti, che correranno il rischio di venire contagiati a loro volta.

Ricapitolando: Se avete già cliccato è sufficiente chiudere subito il browser. Avvisate sempre tra i commenti gli altri utenti se vi capita di vedere questo fenomeno nella vostra home.

© Riproduzione Riservata

Mi trovi anche su…

testatafb

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News