“Virus finale finalmente trovato in Germania”: l’Audiolibro della Bufala

di Bufale.net Team |

“Virus finale finalmente trovato in Germania”: l’Audiolibro della Bufala Bufale.net

Abbiamo già parlato della bufala del “Virus finale finalmente trovato in Germania”. Non ci ripeteremo oltre, pregandovi piuttosto di leggere immediatamente il nostro brano precedente dal titolo “Coronavirus, un batterio che si cura con Aspirina e Apronax”: pericolosa bufala della disobbedienza in Germania”.

Una volta che l’avrete fatto, possiamo tornare al nostro fact-checking, che parte da una catena di S. Antonio vocale. Questa.

Avrete senz’altro riconosciuto il testo. Testo che vi riproponiamo dal nostro precedente articolo.

INTERNAZIONALE Germania
* Virus finale finalmente trovato in Germania *
I medici tedeschi non hanno obbedito alla legge sanitaria mondiale dell’OMS, che ordina di non eseguire le autopsie dei morti per coronavirus e ha stabilito che questo NON è un VIRUS, ma un BACTER che causa la morte. Ciò porta alla formazione di coaguli di sangue e alla morte del paziente.
La Germania sconfigge il cosiddetto Covid-19, che altro non è che “coagulazione intravascolare diffusa” (trombosi).
“E il modo per affrontarlo, cioè il suo trattamento, sono” antibiotici, farmaci antinfiammatori e anticoagulanti. “Prima di tutto – ASPIRINA.
Questa clamorosa notizia per il mondo intero è stata preparata dai medici tedeschi tramite l’autopsia dei cadaveri prodotta dal Covid-19.
“Inoltre, secondo i patologi tedeschi, la ventilazione meccanica e le unità di terapia intensiva non sono mai state necessarie.
CSecha in Germania ha iniziato a modificare il protocollo, * L’OMS ha identificato e rimosso la pandemia tedesca GERMAN CALL *.
Il medicinale era già noto, ma l’OMS non ne ha informato i cinesi * Per l’OMS si tratta solo di AFFARI. *
Fonte: GERMANIA, Ministero della Salute.
CONDIVIDI CHE TUTTO IL MONDO SA CHE ABBIAMO UCCISO E UCCISO GLI ANZIANI !!!
* Ansia *
Trasmettilo alla tua famiglia, a tutti i vicini, conoscenti, amici, colleghi, colleghi … ecc … e al suo ambiente in generale …
Covid-19 … non è un virus, come siamo stati portati a credere. È un batterio … amplificato dalla radiazione elettromagnetica 5G che causa infiammazione e ipossia.
Ora dovrai fare quanto segue:
Prendi aspirina 100 mg e apronax o paracetamolo
Perché? … * perché Covid-19 ha dimostrato di addensare il sangue, stimolando una persona a sviluppare la trombosi. Perché il sangue non è saturo di ossigeno. Il sangue si addensa, il flusso nel cuore e nei polmoni rallenta, la persona non riesce a respirare e muore rapidamente. *
In Germania, hanno violato il protocollo di raccomandazione dell’OMS ed hanno eseguito un’autopsia su un cadavere morto per Covid-19 … hanno aperto il corpo, braccia, gambe e altre parti del corpo e si sono resi conto che c’era sangue dilatato e coagulato nel vene, tutte le vene e le arterie erano piene di sangue. coaguli interferendo con il normale flusso sanguigno, trasportando ossigeno a tutti gli organi, principalmente cervello, cuore e polmoni, e il paziente alla fine muore,
Conoscendo già questa diagnosi, il Ministero della Salute tedesco ha immediatamente cambiato i protocolli di trattamento per Covid-19 … e ha iniziato a prescrivere 100 mg di aspirina e apronax ai suoi pazienti infetti … il risultato: i pazienti hanno iniziato a riprendersi e sono apparsi dei miglioramenti. Il Ministero della Salute ha rilasciato e rimandato a casa più di 14.000 pazienti in un giorno.
URGENTE: condividi queste informazioni e rendile pubbliche immediatamente. Nel nostro paese, l’OMS ha mentito su questa pandemia. Ogni giorno, il nostro presidente dice che questi sono dati e statistiche. Se non fornisce queste informazioni per salvare i cittadini, le élite lo minacciano! ..
Sappiamo che tutti i governi del mondo sono obbligati ad aderire alle raccomandazioni dell’OMS, ma la Germania ha violato la norma … ora l’OMS. … ci saranno cause legali in tutto il mondo – per aver coperto così tante morti e il crollo delle economie di molti paesi … e tutti capiranno perché è stato emesso l’ordine di seppellire i corpi immediatamente senza autopsia … e contrassegnarli come estremamente contaminanti. ..
È in nostro potere sopportare la verità e sperare di salvare molte vite … *g
PROGRAMMA URGENTEMENTE! IN TUTTE LE RETI !!!! * Ecco perché il gel antibatterico e il biossido di cloro funzionano …

Fate caso alle parti evidenziate in grassetto: è un chiaro risultato di una traduzione maldestra riportata da Google Translate.

Traduzione, peraltro, ulteriormente macchiata dalla voce elettronica vagamente femminile usata, che in quanto riproduzione digitale tende a confondere gli accenti e le inflessioni.

Ciò posto, un ripassino dal precedente articolo è d’uopo

Durante l’estate la versione italiana, ora quella tedesca

Prima di entrare nel vivo della nostra analisi facciamo presente che i colleghi di Facta il 31 agosto 2020 riportavano che lo stesso testo con gli stessi contenuti circolava nel mese di agosto, ma si parlava di medici italiani e non di notizie dalla Germania. Nella prima versione, infatti, si diceva che a “disobbedire all’OMS” fossero stati i medici italiani. Crollata questa bufala, i nostri amici disinformatori stanno riproponendo la versione con la storia dei medici tedeschi, ma la sostanza non cambia.

L’OMS: “La COVID19 non è causata da un batterio”

Sul sito istituzionale dell’OMS esiste la scheda Myth Busters creata appositamente per smontare tutte le bufale messe in giro dall’inizio della pandemia. Tra i miti sfatati, appunto, troviamo la bufala del batterio a questo indirizzo:

Il virus che causa COVID-19 appartiene a una famiglia di virus chiamati Coronaviridae. Gli antibiotici non funzionano contro i virus.

Alcune persone che si ammalano di COVID-19 possono anche sviluppare un’infezione batterica come complicanza. In questo caso, gli antibiotici possono essere raccomandati da un medico.

Non esiste attualmente alcun farmaco autorizzato per curare COVID-19. In caso di sintomi, chiamare il proprio medico o la hotline COVID-19 per assistenza.

No, la COVID19 non è causata da un batterio amplificato dal 5G

Il rapporto tra COVID19 e 5G è stato ampiamente smentito a più riprese. Anche a questo giro l’OMS aveva smentito tale correlazione (qui il documento) e di questa bufala ci eravamo occupati in questo articolo. Sorprende l’insistenza, ma ciò non rafforza una tesi che non ha fondamento: tra la COVID19 e il 5G non esiste correlazione.

Le autopsie vietate: ripassiamo

In questo nostro articolo rispondevamo alla finta scaltrezza dei complottisti, ignari del significato di “cremazione”. La risposta, tuttavia, è ancora presente sul sito del Ministero della Salute a questo indirizzo in cui viene specificato, nei primi due punti di pagina 4:

1. Per l’intero periodo della fase emergenziale non si dovrebbe procedere all’esecuzione di autopsie o riscontri diagnostici nei casi conclamati di COVID19, sia se deceduti in corso di ricovero presso un reparto ospedaliero sia se deceduti presso il proprio domicilio.
2. L’Autorità Giudiziaria potrà valutare, nella propria autonomia, la possibilità di limitare l’accertamento alla sola ispezione esterna del cadavere in tutti i casi in cui l’autopsia non sia strettamente necessaria.

“Non si dovrebbe” non significa “vietare”, anzi: si dispone che l’Autorità Giudiziaria potrà procedere in autonomia.

COVID19 e trombosi: ripassiamo

La correlazione tra COVID19 e trombosi è in discussione dall’inizio della pandemia. A giugno, per esempio, ricercatori della Milano-Bicocca avevano trovato una spiegazione sulle microtrombosi che colpiscono alcuni pazienti che hanno contratto il virus. Nelle ultime settimane le ricerche sono state affinate da un team modenese, che con uno studio ha scoperto il meccanismo che innesca le microtrombosi nei casi più gravi.

Si parla, ripetiamo, di casi gravi in cui la COVID19 innesca le microtrombosi e non si può semplificare dicendo: “Il Coronavirus non esiste, si muore di trombosi”. Per il momento è tutto da definire e non esiste, ripetiamo, una terapia di base per il trattamento della malattia. L’OMS consiglia ancora di consultare il proprio medico.

Non un post su Facebook di dubbia provenienza, pieno di inesattezze – alcune delle quali già passate di moda – falsità e tradotto in maniera del tutto disimpegnata da un post in lingua straniera. Parliamo di una bufala pericolosa in quanto chi crede a questi post e non ha spirito critico potrebbe assumere farmaci istintivamente e addirittura somministrarli a terze persone. Solo perché lo ha letto su Facebook.

Il mistero del Negazionista COVID per cui la forma supera la sostanza

Il fatto che oggi siamo invasi di segnalazioni della stessa identica bufala solo perché qualcuno ha tirato fuori un sistema tipo Loquendo o Vocaloid per farne l’audiolibro contribuisce ad inquietarci. E molto.

Sostanzialmente significa che basta cambiare la forma ad una bufala perché torni viva.

Il nostro personale addetto alla risposta continua a segnalarci scenari turpi, che credevamo impossibili ma pare non lo siano.

Riassumibili in questo dialogo, non inventato ma combinato di diverse segnalazioni inviateci da diverse persone, ma tutte coincidenti in molti aspetti

“Buffala! Mi hanno mandato questo messaggio! Buffala, non buffala? Boooooooo! Rispondere subito!”

“Buon uomo, guardi, questo messaggio è evidentemente una bufala. Ecco un articolo che spiega le ragioni”

Poco dopo arriva, dallo stesso individuo, un messaggio di tal fatta

“Buffala! Mi hanno mandato questo testo scritto su un foglio e fotografato dal cellulare! Buffala, non buffala? Boooooooo! Rispondere subito!”

“Mio buon uomo, non si avvede che questo testo scritto su un foglio è lo stesso della bufala che ci ha mandato l’altro ieri? E che era una bufala l’altro ieri e quindi non può essere diventato vero tra ieri e oggi?”

“Buffala!! Queste sono le parole scritte!!! Ce la fate? Lo capite? Le parole scritte non sono il messaggio, lo volete o non lo volete fare l’antibuffala! Boooooo! Voi non dovete dire niente altro! Dovete solo dire se buffala o non buffala!”

“D’accordo, legga questo secondo articolo”

Passano un paio di giorni, dal fogliaccio stampato si arriva alla colorata infografica, e il povero addetto alle segnalazioni eleva forte al Cielo quel grido di dolore che alcuni chiamerebbero imprecazione perché, mannaggia, lo stesso inqualificabile che continuava a scrivere da giorni torna alla carica

“Buffala! Mi hanno mandato questo testo scritto con le parole professionali della grafica professionale! Buffala, non buffala? Boooooooo! Rispondere subito!”

“Mio buon uomo, non si avvede che questo testo è lo stesso della bufala che ci ha mandato l’altro ieri e la settimana scorsa? E che era una bufala l’altro ieri e quindi non può essere diventato vero tra ieri e oggi?”

“Buffala!! Queste sono le parole scritte!!! Ce la fate? Lo capite? Perché devo credere a voi? Pensate che sono scemo che quelli mettono la grafica professionale come alla TV? La grafica professionale è la verità, voi siete la buffala del potere forte!”

“D’accordo, legga questo terzo articolo…”

E infine, oggi arriviamo a

“Buffala! Mi hanno mandato questo audio vocale che si sente la voce che parla! Buffala, non buffala? Boooooooo! Rispondere subito!”

“Mio buon uomo, non si avvede che questo testo è lo stesso della bufala che ci sta incessantemente mandando da una settimana e mezzo? E che era una bufala l’altro ieri e quindi non può essere diventato vero tra ieri e oggi?”

“Buffala!! Queste sono le parole vere! Lo dice la voce, voi non ce la mettete la voce! Kivvipaka? I poteri forti? Io ho scoperto il vostro gioco, vi spu**ano, vi segnalo, la cenzura!! Ci cenzurate la verità! Voi siete la buffala del potere forte!”

Seguito da un ban perché, niente, non puoi combattere contro i fantasmi che si aggirano nella mente altrui come il “Virus finale finalmente trovato in Germania”.

Foto di Felix Lichtenfeld da Pixabay

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News