Vietato dire Natale e chiamarsi Maria in Europa: freniamo i titoloni che indignano

di Redazione Bufale |

Vietato dire Natale
Vietato dire Natale e chiamarsi Maria in Europa: freniamo i titoloni che indignano Bufale.net

Bisogna frenare un pochino l’indignazione di coloro che hanno reagito male a titoli di giornale, tipo “vietato dire Natale”, oppure “vietato chiamarsi Maria in Europa”. In tanti ci avete segnalato alcune linee guida che sarebbero arrivate direttamente dalla Commissione Europea, magari immaginando scenari drastici. Tipo le Forze dell’Ordine pronte a bussare alla porta di casa, qualora il 25 dicembre dovessimo dire al telefono “Buon Natale zia Maria”. Un doppio reato che, leggendo alcuni giornali, potrebbe quasi portarci al processo per direttissima.

Davvero sarà vietato dire Natale e chiamarsi Maria in Europa?

La situazione appare assai differente, rispetto a quella che ci viene fatta percepire tramite titoli decisamente spregiudicati. Un po’ come abbiamo visto un anno fa, con la curiosa vicenda di un ragazzino durante le feste. Dunque, dopo il mega scoop di queste ore, possiamo dire che sarà vietato dire Natale e chiamarsi Maria in Europa? Approfondendo questi report, partiamo dal presupposto che a differenza di altri colleghi non siamo entrati in possesso del documento originale.

Si tratta di una premessa necessaria, affinché tutti possano valutare correttamente la nostra precisazione, con tanto di analisi. Tuttavia, leggendo bene quanto è stato riportato tra ieri ed oggi apprendiamo che tutto nasca da una presunta comunicazione ufficiale della Commissione europea. Si tratta di un documento che al momento non ha ancora riscontri ufficiali (il che non vuol dire che si tratti di bufala) e che, a quanto pare, sta circolando internamente con il titolo “#UnionOfEquality“.

Il riferimento cade sulla cosiddetta “European Commission Guidelines for Inclusive Communication“, ma a detta delle fonti al suo interno vengono riportati semplicemente alcuni criteri da adottare per i dipendenti della Commissione nella comunicazione esterna ed interna. Si tratta dunque di raccomandazioni e queste non valgono per noi “normali cittadini”. Stando a quanto raccolto, dunque, sarebbe auspicabile evitare titoloni con “vietato dire Natale”, oppure “vietato chiamarsi Maria in Europa”.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

ATTENZIONE - L'articolo verrà successivamente completato con un FACT-CHECKING COMPLETO, ma per ora presenta un TAG PROVVISORIO con le informazioni fino ad ora raccolte per bloccare la viralità di eventuali bufale. La metodologia è spiegata nella seguente sezione: https://www.bufale.net/fact-checking-prearticoli

Latest News