Video porno sui totem informativi a Norcia, sospetto attacco hacker

di Luca Mastinu |

Video porno sui totem informativi a Norcia, sospetto attacco hacker Bufale.net

Sono comparsi dei video porno sui totem informativi a Norcia e il Comune ha subito preso i provvedimenti per individuare i responsabili. L’annuncio arriva dall’amministrazione del comune umbro a seguito della segnalazione sulla pagina Facebook Castelluccio di Norcia. In poche parole, dai totem informativi installati dal Comune sono improvvisamente comparse immagini pubblicitarie del sito PornHub. I nostri lettori ci segnalano l’articolo pubblicato da Fanpage.

Come scrive Fanpage gli utenti Facebook avevano pensato a uno scherzo, ma come scrive Il Messaggero l’episodio è stato annunciato dallo stesso Comune in una nota pubblicata su Facebook il 13 settembre:

Il Sindaco Nicola Alemanno comunica che si sono verificate spiacevoli intrusioni nei sistemi informatici dei Totem informativi installati presso Porta Romana e Porta Ascolana.
Il sistema ovviamente ha tracciato tutto e l’Amministrazione sta valutando gli estremi per agire nei confronti degli autori. La Ditta fornitrice ripristinerà il servizio al più presto.

Il sindaco Nicola Alemanno, come riporta Fanpage, ha manifestato il suo sdegno ai microfoni dell’Adnkronos:

È stata lesa l’immagine del Comune, siamo pronti a denunciare. Non appena ci siamo accorti di quello che stava succedendo abbiamo fatto spegnere gli schermi e ora la ditta responsabile sta verificando se sia stato un caso di hackeraggio. Vogliamo capire come possa essere successo ed eventualmente risalire ai responsabili.

Il Comune di Norcia ha diramato una nota ieri mattina, martedì 15 settembre, sul sito istituzionale:

Il Comune di Norcia stigmatizza e prende le distanze da quanto accaduto riguardo l’utilizzo improprio dei totem informativi, posizionati nei pressi di Porta Romana e Porta Ascolana. La ditta che si è occupata del servizio e fornitrice del software, la Omnia comunicazione di Roma, sta effettuando tutte le verifiche del caso tra le quali un possibile hackeraggio del sistema, che ha consentito la diffusione di video lesivi della sensibilità dei cittadini.
L’Ente comunale si tutelerà comunque in ogni sede per aver subito un grave danno di immagine, ribadendo che lo scopo dei totem era e rimane meramente quello informativo.

I totem erano stati installati nel luglio 2020 (qui il comunicato dalla cache) con i seguenti scopi:

Tra i contenuti caricati fino ad ora dunque informazioni di servizio, la storia della città, gli eventi, come la prossima pubblicazione del cartellone dell’Estate Nursina 2020 ma anche informazioni ‘commerciali’, come ad esempio in particolare i riferimenti delle attività che sono state delocalizzate in Viale della Stazione e presso la Galleria Commerciale in località Misciano.

Per il momento non sono stati individuati i responsabili. Un episodio analogo si era verificato nel 2019 a Santa Margherita Ligure nella stessa modalità: video porno sui totem informativi a partire dalla notte, e il caso era stato segnalato all’amministrazione da alcuni passanti.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News