Via le accise sulla benzina, il Governo dei fatti

di Bufale.net Team |

Via le accise sulla benzina, il Governo dei fatti Bufale.net

Politica e bufale vanno sempre d’accordo, in questo periodo di contrapposizione tra diversi partiti, ma soprattutto tra elettori che usano i social per fare propaganda. Chi non sogna un prezzo della benzina a 0,72 euro al litro?

Una notizia simile attrae subito il lettore, crea condivisioni e like sui social e può rilanciare o screditare l’immagine di un partito.

In questo caso ci troviamo di fronte al classico meme che riporta una notizia inventata, forse da un burlone. La data di entrata in vigore della nuova misura infatti, il 31 novembre, nemmeno esiste. Il meme, pubblicato su Facebook il 10 ottobre scorso, parla del decreto 6-1/71, che porterà la benzina a 0,72 euro al litro per il 31 novembre.

Se sia satira verso Salvini, o sia un tentativo di esaltarlo, non è dato saperlo, anche se la data dovrebbe far propendere per la burla. Quel che è certo è che quando andiamo dal benzinaio paghiamo ancora tutte le accise più volte denunciate dalle associazioni dei consumatori e dai vari partiti politici in campagna elettorale. Una bufala che però denuncia un contesto vero. Gli italiani pagano imposte create per le guerre di decenni fa.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News