Vi spieghiamo l’inganno della pagina CONAD regala sacchetti regalo

di Bufale.net Team |

Vi spieghiamo l’inganno della pagina CONAD regala sacchetti regalo Bufale.net

Ci risiamo, avete letto “CONAD regala sacchetti regalo” e avete giustamente avuto dubbi. Avrete già visto messaggi simili su altre pagine, ad esempio recentemente un caso uguale col marchio di Decahtlon ed uno col marchio di IKEA

Funziona sempre così: un post “civetta” vi mostra beni del desiderio. Biciclette, mobili, o in questi tempi di timori per il futuro, sacchetti spesa regalo. Il messaggio vi propone di condividere la pagina sulla quale avete visto l’annuncio a diversi gruppi su Facebook.

Voi lo farete, ma ancora una volta non otterrete niente. Perché siete cascati in un caso di Phishing.

Vi spieghiamo l’inganno della pagina CONAD regala sacchetti regalo

Innanzitutto siete su una pagina senza spunte blu. La pagina ufficiale di CONAD è questa.

La compagnia risulta informata dell’abuso del loro nome e sulla loro pagina social dichiarano di aver preso i provvedimenti del caso.

La risposta di CONAD
La risposta di CONAD

Una delle pagine che ci avete segnalato come parte dei messaggi di CONAD regala sacchetti regalo si presenta così

Vi spieghiamo l'inganno della pagina CONAD regala sacchetti regalo
Vi spieghiamo l’inganno della pagina CONAD regala sacchetti regalo

Niente spunte blu, la solita narrazione già vista in casi simili del “prodotto leggermente rovinato che non può essere venduto” e quindi sarà regalato. Le solite “offerte esagerate”.

Ricordate: se un prodotto è troppo conveniente, se viene regalato e non venduto è spesso perché il vero prodotto siete voi.

E infatti spesso queste pagine ricorrono all’artificio di rendervi loro sponsor stimolandovi a condividere il link ad amici, parenti e gruppi social di cui fate parte, popolarizzando e viralizzando quindi i post.

Si tratta dicevamo di un caso di Phishing. Reso peraltro palese osservando il menù “trasparenza” della pagina, che vi mostra in questo caso una sorpresa.

La pagina esiste da ieri, ha la categoria sbagliata (l’originale è “commercio al dettaglio”) ed un nome in stampatello per sfuggire ai motori di ricerca, e come sovente accade a pagine simile potrebbe cambiare nome a seconda della promozione

Cosa è il Phishing? E che c’entrano CONAD, IKEA e Decathtlon?

È un genere di “ingegneria sociale” noto da tempi precedenti a Internet. Qualcuno si finge un soggetto di cui vi fidate per carpire la vostra fiducia promettendo a suo nome beni, prestazioni e utilità.

Un esempio di Phishing è l’uomo vestito da Carabiniere che chiede ad un anziano di entrare in casa carpendone la sua fiducia, Totò che cerca di vendere la Fontana di Trevi al turista Decio Cavallo o la pagina.

In questo caso CONAD è a conoscenza di simili casi non solo in Italia, ma anche all’estero.

E invita ormai da oltre un anno a non interagire coi commenti: ogni dato che fornite non entrerà in possesso della compagnia, ma di soggetti terzi.

E non solo questo accade sui social, ma anche email ed SMS sono facili da “ritoccare” in modo da renderli verosimili.

Il consiglio è evitare di interagire, valutando il ricorso alle autorità e bloccare utenze e numeri di carta di credito incautamente “regalati” a sconosciuti.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

ATTENZIONE - L'articolo verrà successivamente completato con un FACT-CHECKING COMPLETO, ma per ora presenta un TAG PROVVISORIO con le informazioni fino ad ora raccolte per bloccare la viralità di eventuali bufale. La metodologia è spiegata nella seguente sezione: https://www.bufale.net/fact-checking-prearticoli

Latest News